​Rogo in aperta campagna a Giorgilorio. E qualcuno denuncia i tagli per l’emergenza incendi

Fiamme alle porte di Giorgilorio, sul posto sono dovuti intervenire i ‘caschi rossi’ per domare le fiamme. Intanto, Italia Nostra e Conapo, stanno lavorando insieme per una giusta causa: ‘NO’ al taglio finanziamenti per emergenza incendi.

 Un’indispensabile e convinta adesione alla mobilitazione e alla protesta del CONAPO ,manifestando totale supporto ed esternando totale dissenso circa il provvedimento adottato dalla Giunta regionale pugliese di ridurre del 60% le risorse destinate al contrasto degli incendi boschivi, che in Puglia e anzitutto in Salento, nel corso della stagione estiva, sono soliti avvenire.

Questo, quanto attestato e quanto denunciato dal Presidente dell’Associazione Italia Nostra Sezione Sud Salento, Marcello Seclì che ha voluto evidenziare totalitario dissenso nuovamente riguardo le disposizioni prese dalle autorità competenti del territorio e non. Intervento, quello di Seclì, che trova piena condivisione con la linea di pensiero del sindacato CONAPO.

Vivo sentimento di apprezzamento per la sensibilità espressa in ordine alla problematica degli incendi boschivi e riconoscenza per la vicinanza dimostrataci, sono stati i ringraziamenti del Segretario Regionale CONAPO Sindacato Autonomo VVF Gianni Cacciatore.

L’occasione è utile per sollecitare le SS.LL a far si che i Sindaci di tutti i Comuni pugliesi (in particolar modo quelli della provincia di Lecce) adottino al più presto le Ordinanze affinchè tutti gli agricoltori e conduttori di fondi rustici provvedano all’aratura delle stoppie e alla pulizia dei margini (fronte strada e tra aree confinati) dei fondi, evitando il ricorso all’accensione di fuochi, ciò per prevenire ogni genere di incendi, per garantire la tutela della fauna e perché non si verifichino gravi ed irreversibili incidenti alle persone e alle cose.

Giustappunto questa mattina in una campagna in Via de Giorgi alle porte di Giorgilorio, frazione di Surbo, è divampato un incendio per cause ancora da accertare. A lanciare l’allarme sono stati gli stessi residenti della zona che ,notate le fiamme e sentito il forte maleodore provocato probabilmente dall'incendio di rifiuti, hanno immediatamente composto il numero del 115. Sul posto è giunta una squadra dei Vigili del fuoco che a stretto giro di tempo ha domato l’incendio.



In questo articolo: