Appuntamento hard in Villa Comunale, denuncia per un pensionato leccese e una donna rumena

I due hanno aspettato che si aprissero i cancelli della Villa Comunale e, intorno alle 9 di questa mattina, si sono dati appuntamento nel centralissimo parco pubblico per appartarsi su una panchina nei pressi del busto di Giuseppe Garibaldi e scambiarsi effusioni hard.

L’amore, si sa, non ha confini geografici, non dovrebbe avere limitazioni di alcun genere ed è sempre bello manifestarlo in qualsiasi posto e luogo ci si trovi. A volte, però, la decenza, alcuni valori etici ed il buon costume possono limitare le effusioni amorose e gli scambi troppo affettuosi. Soprattutto se, questi ultimi, sono manifestati in luoghi pubblici e sotto gli sguardi di visitatori e passanti.

Una coppia, non proprio tradizionale, è stata infatti denunciata per atti osceni in luogo pubblico nella mattinata leccese. Un pensionato leccese ed una donna rumena, infatti, hanno aspettato che si aprissero i cancelli della Villa Comunale e, intorno alle 9 di questa mattina, si sono dati appuntamento nel centralissimo parco pubblico per appartarsi su una panchina nei pressi del busto di Giuseppe Garibaldi e scambiarsi effusioni hard.

La scena non è sfuggita ad un frequentatore dei giardini, il quale si trovava nel posto in compagnia del nipotino, che ha richiamato l’attenzione degli agenti della Polizia Locale in velocipede, di pattuglia nella zona, denunciando l’accaduto. Alla vista degli agenti i due hanno tentato di allontanarsi velocemente, in direzioni diverse, ma sono stati fermati dagli agenti e sono subito stati condotti al Comando di Viale Rossini per essere identificati.

Protagonisti della vicenda, come detto, un 77enne pensionato leccese ed una donna 43enne rumena, senza fissa dimora, al momento del fatto priva di documenti, identificata successivamente grazie ai rilievi dattiloscopici. Immediatamente è stato contattato telefonicamente il pubblico ministero di turno, la dottoressa Micucci, che ha disposto per entrambi la denuncia a piede libero per atti osceni in luogo pubblico.



In questo articolo: