Eroina, kit per confezionare le dosi e quasi 3mila euro in contanti: 40enne finisce in Carcere

Per un 40enne di Galatina si sono aperte le porte del Carcere di Lecce. Denunciata in stato di libertà la donna che era con lui.

Sorpreso con 9 grammi di eroina suddivisa in dosi, il materiale necessario per il confezionamento e 2.765 euro in contanti. Tanto è bastato agli uomini in divisa per arrestare, in flagranza di reato, Michele Salamina 40enne di Galatina. Denunciata in stato di libertà, invece, la donna che era con lui: F. M. (queste le sue iniziali), 36enne residente a Merine, frazione di Lizzanello.

I guai per i due giovani sono cominciati quando si sono “imbattuti” nei Carabinieri del Norm della compagnia di Lecce, impegnati in un servizio di contrasto allo spaccio di stupefacenti, insieme ai colleghi della stazione principale e della stazione di Santa Rosa.

Che cosa abbia insospettito gli uomini in divisa non è dato saperlo, ma la perquisizione personale e domiciliare ha permesso di confermare i sospetti. I militari, come detto, hanno trovato 9 grammi di eroina suddivisa in dosi, il kit necessario per confezionarle e il denaro. Tutto finito sotto sequestro. Per l’uomo, invece, si sono aperte le porte del Carcere di Lecce, una volta concluse le formalità di rito.

Non solo. Nel corso del servizio è finito nei guai anche un 25enne di Nardò segnalato alla prefettura di Lecce per uso personale non terapeutico di sostanze stupefacenti. È stato trovato, infatti, con poco meno di un grammo di eroina (0,9 grammi). Droga che gli era stata ceduta poco prima da Salamina.



In questo articolo: