Audi brucia nella notte, accanto una tanica di benzina. Impossibile risalire al proprietario

Fiamme nella notte in via Orsini Ducas a Lecce. L’incendio ha completamente distrutto un’Audi A4 tanto che appare impossibile risalire al proprietario. A distanza di qualche metro, trovata una tanica benzina di 5 litri.

Ancora un’auto bruciata nella notte. L’ennesima in Salento. Questa volta, a essere completamente avvolta dalle lingue di fuoco è un’Audi A4 parcheggiata in via Orsini Ducas, alla periferia del capoluogo salentino. Pochi dubbi sulla natura dolosa del gesto: accanto alla macchina, infatti, è stata ritrovata una tanica di benzina vuota e questo esclude del tutto che si sia trattato di un incendio accidentale, scoppiato per un cortocircuito, come è accaduto in altri casi simili.
 
L’allarme è scattato ieri sera quando le lancette dell’orologio segnavano le 21.30. Sul posto sono giunti, in men che non si dica, i vigili del fuoco del comando provinciale di Lecce che dal luogo dista soltanto poche centinaia di metri. I caschi rossi hanno faticato non poco per domare il rogo che ormai aveva completamente distrutto la vettura. Poco dopo, sono intervenuti anche gli agenti della sezione Volanti per effettuare un primo sopralluogo alla ricerca di indizi utili a risalire all’autore o agli autori del gesto. L’unica cosa certa, come detto, è la scoperta di una tanica da cinque litri contenente del liquido infiammabile.
 
Ora toccherà ai poliziotti, che hanno immediatamente avviato le indagini, scoprire a chi è intestata l’Audi bruciata. Al momento, infatti, è praticamente impossibile risalire al proprietario visto che della macchina è rimasto solo un cumulo di lamiere annerite. Solo allora, probabilmente, si potrà conoscere qualcosa in più anche del movente del misterioso attentato incendiario.  



In questo articolo: