Cadde nella cisterna di olio bollente: non ce l’ha fatta il 44enne nevianese

Ricoverato da un settimana all’Ospedale Cto di Torino, in coma farmacologico, con ustioni di secondo grado. Un operaio nevianese cadde dentro una cisterna di olio bollente e ieri pomeriggio, purtroppo, la notizia della sua morte.

Operaio salentino, 44enne, da una settimana versante in coma farmacologico all'ospedale Cto di Torino, con ustioni di secondo grado sul 40% del corpo. La motivazione risale all’accidentale caduta, avvenuta dentro una cisterna piena di olio bollente, mentre era all’opera presso una ditta di produzione di grassi alimentari nella zona nord della città piemontese. Negli ultimi giorni, evidentemente, le condizioni si saranno complicate, determinando poi una tragica fatalità. Per fare luce sulla dinamica dell'accaduto intervennero gli ispettori dello Spesal dell'Asl To2. Sul posto, anche i carabinieri locali per i classici rilievi del caso.

All’inizio, stando alle prime analisi cliniche dei medici – e leggendo anche quanto riportò la redazione torinese dell’ANSA lo scorso 7 luglio – pare che l’uomo non sembrasse in immediato pericolo di vita. In particolar modo, a venire danneggiati, sarebbero stati gli arti inferiori. Poche ore fa, invece, la brutta notizia: il cuore dell’autotrasportatore nevianese (impiegato presso una ditta della provincia leccese) ha cessato di battere ieri pomeriggio dopo un’estenuante battaglia tra la vita e la morte. Lascia così la propria famiglia, composta dalla moglie e i suoi due figli.

Come anticipato in apertura d’articolo, la vicenda dovrà venire approfondita meglio da parte delle autorità competenti. Proprio la vittima avrebbe dovuto scaricare quell’enorme carico di liquido bollente. Non certo la prima volta per lui, eppure qualcosa è andata per il verso sbagliato, nonostante fosse piuttosto esperto nelle tipiche procedure del mestiere (che peraltro ha sempre effettuato con estrema professionalità). Al vaglio degli investigatori si stanno valutando varie ipotesi. E adesso tutta Neviano attende l'arrivo della salma del proprio concittadino. 



In questo articolo: