Castrì di Lecce, petardo artigianale esplode sotto casa

Un petardo artigianale è esploso sotto casta di un 59enne del luogo, danneggiando porta d’ingresso e vetri adiacenti. Sul posto i Carabinieri di Calimera, che hanno subito avviato le indagini. Assenti videocamere di sorveglianza.

L’esplosione ha avuto l’effetto di una bomba carta, provocando la rottura della porta d’ingresso unitamente ai vetri delle finestre adiacenti. Un boato assordante, rumoroso, che di certo avrà destato non poca preoccupazione nei residenti della zona. Anche perché la vicenda che ci si appresta a raccontare vede un vero e proprio danneggiamento a danno di un’abitazione, provocato da un grosso petardo artigianale. La buona notizia consiste nel fatto che, quantomeno, nessuno abbia riportato ferite nonostante una potente deflagrazione.

Ma andiamo con ordine. Siamo a Castrì di Lecce, a ridosso dell’abitazione di un 59enne del luogo, titolare di un supermercato. Intorno alle 3.30, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Stazione di Calimera sono dovuti intervenire sul posto per via del dannoso effetto provocato dalla detonazione dell’ordigno. I militari, giunti per effettuare i primi rilievi del caso, stanno ora indagando al fine di stabilire se l’evento posso collocarsi esclusivamente nel quadro di una fastidiosa bravata.

Purtroppo – stando a quanto comunicatoci dagli operatori – la stessa abitazione sarebbe sprovvista di assicurazione contro tali eventi. Non solo, lungo l’area mancano anche sistemi di videosorveglianza (da quali, magari, potevano emergere dettagli più approfonditi, come spesso accade in episodi del genere).



In questo articolo: