Cerca di nascondere l’hashish sul lungomare di Gallipoli. 53enne nei guai

Ha tentato di nascondere la droga sul lungomare ma è stato notato dalla polizia e così un 53enne di Gallipoli, volto già conosciuto alle forze dell’ordine, è stato denunciato in stato di libertà con l’accusa di detenzione di droga ai fini di spaccio.

Si era accorto della presenza dei poliziotti, un 53enne di Gallipoli e così, sperando di passare inosservato, ha tentato di nascondere un piccolo ‘involucro’ lungo il muraglione, sulla frequentatissima lungomare ‘Nazario Sauro’ a pochi passi dal punto noto a tutti come scale nuove nella Città Bella. Ma gli agenti del Commissariato di Polizia locale che si trovavano in zona per un normale servizio di controllo, non hanno potuto fare a meno di notare quegli strani movimenti, resi ancor più sospetti dal tentativo dell’uomo di allontanarsi indisturbato verso la scogliera. Dai dubbi alle certezze, il passo è stato abbastanza breve, tant’è che la vicenda si è conclusa con una denuncia a piede libero.
 
L’epilogo che ha animato il pomeriggio di ieri nella cittadina che si affaccia sullo ionio, dunque, è stato questo: nel pacchetto di cellophane – che l’uomo aveva invano tentato di nascondere e prontamente recuperato dagli agenti – erano contenuti circa 10 grammi di hashish. Il 53enne, invece, volto già noto alle forze dell’ordine per alcuni precedenti, sempre per droga, fermato e sottoposto a perquisizione personale si è beccato una denuncia in stato di libertà, così come disposto dal Pubblico Ministero di Turno della Procura della Repubblica di Lecce, che è stato immediatamente informato dell’accaduto.
 
Insomma, i servizi per la prevenzione e repressione del traffico e dello spaccio di sostanze stupefacenti, intensificati in questo periodo estivo per la massiccia presenza di turisti che hanno deciso di trascorrere nel Salento le loro vacanze, stanno dando i primi, significativi risultati. Sembra che le parole pronunciate ieri dal capo della squadra mobile di Lecce, Sabrina Manzone, nel corso della conferenza stampa, stiano diventando sempre più fatti concreti. È lotta alla droga senza quartiere, dunque. Il tutto per rendere l’estate nel Salento, più sicura.



In questo articolo: