Colpi di fine anno: coppia di ladri in azione ad Ugento e Acquarica del Capo

Due rapine a mano armata sono state effettuate, nella serata di ieri, in due diversi supermercati: la prima ad Ugento; la seconda, invece, ad Acquarica del Capo. Indagano commissariato di Taurisano e carabinieri di Tricase

A poche ore dall’inizio del nuovo anno, evidentemente i malviventi della provincia leccese avranno pensato di concludere in bellezza. Una bellezza che, però, vale solo per loro e non certo lo stesso può dirsi da parte delle vittime di questi incessanti atti di natura predatoria. Come negli ultimi periodi si sta verificando spesso, infatti, a venir presi di mira dai ladri risultano attività commerciali del tipo tabaccherie, negozi e – soprattutto – supermercati. I metodi prevedono quasi sempre il medesimo canovaccio: entrano in coppia durante gli orari di chiusura, minacciano gli addetti ai lavori forti di un’arma da fuoco a disposizione (spesso illegalmente) e con la forza si fanno consegnare quanto più contante possibile.

Ieri sera, nella zona salentina del ‘Capo’, non uno, bensì due colpi in altrettanti market diversi hanno avuto modo di effettuarsi a causa della freddezza di alcuni malviventi, ancora ignoti, bravissimi nel rapinare e poi fuggire a gambe levate. Nel primo caso, si tratta dell’azione illecita compiuta nei pressi del ‘Super Day’ di Ugento. Due malintenzionati, sopraggiunti a bordo di un’Alfa 147, scendono dall’auto col volto travisato per un unico scopo: sottrarre soldi dalla cassa. E, purtroppo, ci sono riusciti, costringendo la cassiera – certamente impaurita dalla visione di due pistole puntategli addosso – a restare immobile mentre l’impavido duo prelevava soldi. Circa duecento euro.

Ed è assai probabile che risultino sempre quest’ultimi coloro che, nel supermercato ‘Pam’ di Acquarica del Capo, si sono fatti consegnare un bottino di cinquecento euro non appena concluso il proprio ‘lavoro’ in quel di Ugento. Ad ogni modo, il Commissariato di Taurisano sta indagando serratamente sul primo episodio; ad investigare sui fatti di Acquarica ci stanno pensando, invece, i Carabinieri di Tricase.



In questo articolo: