Stalking all’anziano vicino di casa, una 80enne di Cutrofiano rischia il processo

I fatti si sarebbero verificati fino alle fine dello scorso anno. L’udienza preliminare è fissata per il prossimo 12 novembre.

Avrebbe perseguitato il vicino di casa 80enne e una sua “coetanea” rischia di finire sotto processo.

È fissata per il prossimo 12 novembre dinanzi al gup Cinzia Vergine, l’udienza preliminare a carico di un’anziana signora di Cutrofiano accusata di stalking. La presunta vittima, anch’egli 80enne, si costituirà parte civile attraverso l’avvocato Alessandro Mariano.

Le indagini condotte dal pm Carmen Ruggiero hanno preso il via dalla denuncia dell’anziano.

I fatti si sarebbero verificati fino alle fine dello scorso anno. Secondo l’accusa, la signora avrebbe molestato il vicino di casa con svariate ingiurie, chiamandolo “cornuto” e “magnaccio”, quando lo vedeva entrare ed uscire dalla propria abitazione (al piano di sotto).

E poi, una serie di odiosi “dispetti”. L’imputata avrebbe abbandonato i sacchi dei rifiuti vicino la porta d’ingresso del suo “coetaneo” o lasciato scolare l’acqua traboccante dai vasi, lungo i muri di casa. Infine, lo avrebbe minacciato dicendogli che gli avrebbe lanciato i vasi in testa per ammazzarlo.

Insomma, un perfetto copione da stalker ( in questo singolare caso si tratta di un’anziana signora) che avrebbe costretto l’uomo a modificare le proprie abitudini di vita ed a rinunciare di uscire la sera.



In questo articolo: