Due auto si scontrano sulla Brindisi-Bari: 20enne in Rianimazione al ‘Perrino’

Due auto hanno improvvisamente impattato l’una contro l’altra lungo la statale 379 Brindisi-Bari. Cinque feriti totali, tra cui un ventenne originario di Gallipoli ricoverato in Rianimazione all’ospedale ‘Perrino’.

Doveva essere l’inizio di un tranquillo weekend. E invece, come spesso accade – purtroppo –, a rovinare gli entusiasmi ci pensano i soliti fatti di cronaca nera. Tra tutti, gli incidenti stradali. Quest’anno, le carreggiate salentine sono risultate teatro di bruttissimi episodi di sangue sull’asfalto. Dovuti per lo più ad accadimenti accidentali. A volte risoltisi bene, mentre altre divenuti fatali. Adesso, in ospedale, c’è un ventenne originario di Gallipoli – ma residente a Milano – che sta lottando per sopravvivere al termine dell’ennesimo sinistro. Occorre però procedere con ordine nel racconto delle avverse circostanze.

Siamo sulla statale 379 Brindisi-Bari, più precisamente all’altezza dello svincolo verso “Contrada Jaddico”. Qui, intorno alle 7.30 odierne, all’improvviso avviene lo scontro tra due vetture. Impatto terribile, disastroso, che provoca il ferimento di ben cinque persone, ivi compresoquello del giovane di cui si è accennato ad inizio articolo. Maggiori dettagli circa le dinamiche esatte della vicenda emergeranno solo dopo un’attenta esamina delle competenti autorità. Ciò che conta, più degli aspetti tecnici, è la vita del ragazzo.
 
Proprio lui, ora come ora, si trova ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale “Perrino” di Brindisi. Un trasferimento urgente quello disposto dai sanitari del 118, non appena intervenuto sul posto per prestargli le cure iniziali. Poi, terminata la prima analisi del paziente, la corsa a sirene spiegate in “codice rosso” presso il nosocomio brindisino. La polizia stradale era presente al fine di bloccare il tratto interessato, così da permettere le operazioni di soccorso, nonché lo sgombero delle due macchine entrate in collisione.



In questo articolo: