La lotta alla contraffazione delle Fiamme Gialle: sequestrati oltre 3 milioni di articoli ‘pericolosi’

In soli due giorni la Guardia di Finanza ha effettuato 77 interventi, finalizzati a reprimere il fenomeno della contraffazione, l’abusivismo e l’illegalità.

I numeri del piano straordinario voluto dal Comando Regionale della Guardia di Finanza per prevenire e reprimere il fenomeno della contraffazione, dell’abusivismo commerciale e l’illegalità in generale, parlano chiaro. In soli due giorni, il 17 e il 18 aprile, le Fiamme Gialle hanno effettuato 77 interventi, sequestrato oltre 3,4 milioni di articoli e denunciato 60 persone.

Un caso in particolare merita rilevanza. Durante l’attività ispettiva, infatti, le attenzioni dei “Baschi verdi” si sono concentrate su una società che commercia all’ingrosso prodotti vari, da apparecchiature elettroniche a giocattoli, passando dall’oggettistica e dai casalinghi. È qui, che gli uomini in divisa hanno sottoposto a sequestro amministrativo e penale oltre 3 milioni di articoli, risultati pericolosi per la salute dei consumatori. Erano privi di qualsivoglia certificazione richiesta dalla normativa vigente.

Il piano

Il piano di interventi, che ha interessato l’intero territorio regionale, si colloca nell’ambito della missione Istituzionale del Corpo, finalizzata alla tutela del mercato dei beni e dei servizi, nonché al contrasto di tutte le condotte illecite connesse alla contraffazione, realizzata mediante una costante azione di controllo economico del territorio.

Un aiuto concreto arriva anche dal portale S.I.A.C. (“Sistema Informativo Anti Contraffazione”)Guardia di Finanza – Home Page S.I.A.C. – progetto co-finanziato dalla Commissione Europea ed affidato dal Ministero dell’Interno alla Guardia di Finanza.

La piattaforma tecnologica consente un’attività di analisi e controllo in tema di contrasto e lotta alla contraffazione, realizzata mediante applicativi che assolvono funzioni informative per i consumatori, di collaborazione tra le istituzioni e le aziende, nonché di cooperazione tra gli attori istituzionali.



In questo articolo: