Immigrazione, conclusi gli accertamenti su due stranieri: dovranno allontanarsi dall’Italia

Gli accertamenti su due cittadini stranieri di nazionalità senegalese si sono conclusi con un ordine di allontanamento dall’Italia emesso dal Questore di Lecce.

Uno era finito nei guai per produzione e spaccio di sostanze stupefacenti, l’altro per violazione delle norme sui diritti d’autore, ricettazione e segni falsi, ma gli accertamenti sui due cittadini stranieri di nazionalità senegalese, entrambi volti già noti, non si erano fermati tant’è che il Questore di Lecce, Leopoldo Laricchia, ricevutro il nulla osta dall’Autorità Giudiziaria, ha emesso nei loro confronti un ordine di allontanamento dall’Italia.

Il primo, di 34 anni, entrato in Italia nel 2015, eludendo i controlli di frontiera. Non solo, aveva anche presentato richiesta di protezione internazionale, rigettata dalla commissione. Decisione confermata sia dal Tribunale Civile in sede di ricorso  che in fase d’appello. Tanto è bastato per ricevere, come detto, un ordine di allontanamento dall’Italia.

Stesso provvedimento espulsivo è stato adottato anche per il secondo cittadino straniero, un 42enne clandestino, come emerso dalle verifiche effettuate dagli agenti della Divisione Immigrazione. Su di lui pesa l’accusa di violazione delle norme sui diritti d’autore, ricettazione e segni falsi.



In questo articolo: