Incendi dolosi nella notte: prese di mira due auto a Neviano e Galatone

Due incendi, entrambi di natura volontaria, avvenuti nella notte scorsa. A Neviano è stata incendiata un’Alfa Romeo, mentre a Galatone una Twingo. Trovate tracce di liquido infiammabile.

Sembrava che fenomeni del genere potessero osservare, almeno per un po' di tempo, qualche periodo di 'pausa'. E invece, quando meno te l'aspetti, ecco l'episodio incendiario che piomba improvvisamente. Stavolta, purtroppo, bisogna annoverare anche la matrice dolosa del gesto. Nel dettaglio, durante la scorsa notte si sono verificati due roghi a danno di altrettante automobili.

Primo caso: siamo a Neviano. La vettura (un'Alfa Romeo) andata a fuoco per opera di qualche malintenzionato è di un 49enne del posto. Stando a primissimi rilievi, pare che i danni registrati ammontino a circa 4mila euro. Mica spiccioli, soprattutto in periodi critici come questi. Ad avere la peggio, la parte anteriore del mezzo, resa del tutto irriconoscibile dalle fiamme. Sul posto, i Vigili del Fuoco, che hanno subito domato le 'lingue di fuoco'; dopodiché, per i rilievi del caso, anche i carabinieri locali. Che, per risalire agli autori del fatto, possono contare su di un indizio particolare: tracce di liquido infiammabile.

Da Neviano, spostiamoci a Galatone. Non diverso il secondo avvenimento. Cambia soltanto il luogo, perché le modalità restano le stesse. A venir divorata dal fuoco, una Renaul Twingo in uso ad una 65enne della zona. E, come anticipato prima, anche qui si tratta di atto doloso. Il perché? Attorno alla macchina c'erano segni di benzina. In tutti e due i casi sono state avviate le indagini per far luce sulle cause dei fatti. 



In questo articolo: