Incubo per un panettiere leccese: ladri gli portano via 90mila euro

Maxi furto in piazzale Livorno, zona 167. Nel pomeriggio di ieri i ladri hanno svaligiato la casa di un panettiere leccese, fuggendo con 90mila euro in contanti. Sul posto Polizia e Scientifica. Indagano gli agenti delle Volanti

Rientra a casa e nota segni di forzatura sulla porta d’ingresso e l’appartamento svaligiato.

Un vero e proprio incubo, materializzatosi ai danni di un fornaio, residente nella zona 167.

L’uomo, nel pomeriggio di ieri, ha trovato l’amara sorpresa nell'abitazione in piazzale Livorno, dove risiede insieme ai genitori. I ladri, per il momento ignoti, hanno arraffato tutto quello che hanno potuto, portando via 90mila euro in banconote da piccolo taglio, ovvero i risparmi di una vita che l’uomo aveva messo da parte negli anni. 

Sul posto sono intervenuti gli agenti delle Volanti della Questura di Lecce, coordinati dal dottor Gabriele De Filippi, insieme agli uomini della Scientifica. La Polizia, allertata dal prorietario della casa presa di mira dai malviventi, ha avviato le dovute indagini volte all’identificazione dei responsabili del maxifurto.