Minacciano e insultano una vigilessa, nei guai due donne di Vernole

Due donne di Vernole sono finite nei guai per aver proferito parole minacciose e offensive ad una vigilessa del Comune di Melendugno. Il fatto è avvenuto il 3 agosto scorso

Minaccia e Oltraggio a Pubblico Ufficiale, oltraggio a un corpo amministrativo e rifiuto di indicare la propria identità personale: sono queste le accuse che i carabinieri della stazione di Melendugno hanno contestato a due donne di Vernole – una donna di 52 anni e una ragazza di 25 – deferite in stato di libertà per un episodio che risale al 3 agosto scorso.

Per capire cosa sia accaduto, infatti, è necessario fare un passo indietro e tornare a quel caldo venerdì di agosto.  Le lancette dell’orologio avevano da poco segnato le 19.00, quando le due hanno minacciato e insultato una vigilessa del Comune di Melendugno, impegnata insieme ad una pattuglia in un controllo amministrativo all’interno di un bar di Torre dell’Orso, che si affaccia su viale dei pini.

Le offese, tra l’altro, sono state ascoltate chiaramente dai clienti presenti in quel momento nell’esercizio commerciale.

Le indagini, insomma, hanno permesso di presentare alle due il conto della loro maleducazione.



In questo articolo: