Morì a 19 anni in un incidente stradale, il fidanzato patteggia la pena

La condanna, in questo caso, prevede la sospensione della pena. La tragedia si è verificata alle porte di Trepuzzi, il 5 luglio dello scorso anno. A perdere la vita Carlotta Angelica Martella, una ragazza di Surbo.

Patteggia la pena, il fidanzato di Carlotta Angelica Martella, la 19enne di Surbo che ha perso la vita in un terribile incidente stradale.

Il 27enne ha chiuso i conti con la giustizia nelle scorse ore. Il patteggiamento in questione prevede  la sospensione della pena e la non menzione della condanna ed è stato accolto dal gup Carlo Cazzella. In precedenza, gli avvocati Luigi Rella e Luigi Carrozzini avevano “concordato” la condanna a 2 anni con il  Pubblico Ministero titolare dell’inchiesta, Carmen Ruggiero.

Il fidanzato di Carlotta risponde di omicidio stradale, esclusa l’aggravante dell’uso di sostanze stupefacenti ed eccesso di velocità (reato del codice della strada). I primi accertamenti tossicologici avrebbero accertato la presenza di tracce di cannabinoidi nel sangue. La successiva consulenza tecnica della Procura, avrebbe invece escluso l’utilizzo di droghe da parte del l’indagato al momento dell’incidente.

La tragedia si è verificata il 5 luglio dello scorso anno. I due fidanzati erano diretti ad un matrimonio. L’auto, una Mercedes Classe A 180, ha iniziato improvvisamente a sbandare e dopo aver urtato il muro di una abitazione, si è capovolta più volte fino a quando la corsa non è terminata a margine della carreggiata. Sul corpo del ragazzo diversi segni dell’impatto, traumi che in un primo momento hanno fatto pensare al ricovero nel reparto di terapia intensiva.

Invece, Carlotta non c’è l’ha fatta. La 19enne di Surbo è stata sbalzata fuori dall’auto ed è morta poco dopo.

Nei giorni scorsi, Andrea Celeste Martella, sorella della vittima, ha inaugurato una scuola di danza dedicata alla sua memoria.



In questo articolo: