Muore clochard in centro a Lecce

Un senzatetto è¨ morto per strada sul marciapiede, all’angolo tra via Nazario Sauro e piazza Mazzini, con due ferite alla testa. Indagano i carabinieri e il Magistrato dispone l’autopsia.

Una tragedia che si consuma per le vie del centro cittadino, nella notte appena trascorsa. Un senzatetto di 64 anni, Sergio De Vergori, è morto per strada nel cuore della città, all’angolo tra via Nazario Sauro e piazza Mazzini.

Due gli interventi del 118, il primo intorno alle 20.30, il secondo due ore dopo circa: nel primo caso l’uomo, riverso in terra in via Galilei, riportava una ferita sul sopracciglio, ma, dopo la medicazione, ha fermamente rifiutato il ricovero suggerito dai sanitari; nel secondo caso, nei pressi dell'Istituto Costa, è sopraggiunto un malore, ma, all'arrivo dell'ambulanza, il senzatetto si è nuovamente rifiutato di salire sul mezzo di soccorso e arrivare in ospedale.

Poche ore dopo il triste epilogo e la morte. La segnalazione è partita intorno alle 1:00 da un agente di Polizia e gli operatori del 118, intervenuti nuovamente, non hanno potuto fare altro che verificare il decesso del clochard, dovuto molto probabilmente ad un arresto cardiocircolatorio. Evidente anche un taglio alla testa, nella regione occipitale, forse dovuto alla caduta per il maloreAd indagare il Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Lecce e i colleghi della Scientifica.

L’uomo era senza fissa dimora, con alle spalle problemi di alcol e già conosciuto agli enti di assistenza. Un copione che si ripete e che, nonostante le differenze, riporta alla morte di Dino e Veronica. L’evento turba la quiete di un tranquillo lunedì di inizio settembre nella Capitale del barocco.

Ora il Magistrato di turno ha disposto l’autopsia sul cadavere per comprendere le reali cause del decesso.