Oltre 300 pacchetti di sigarette in casa, con residui di marijuana. Nei guai 60enne

Un uomo è stato trovato con numerosi pacchi di bionde in casa, ma non ha saputo giustificarne la provenienza. Per questo è stato denunciato per ricettazione. La segnalazione è poi scattata per la presenza di tracce di marjiuana.

L’accusa è di ricettazione e pende sul capo di un 60enne di Trepuzzi ma residente in una masseria nelle campagne di Novoli.

I carabinieri della Stazione di Novoli, in collaborazione con i colleghi del Nucleo Operativo Radiomobile di Campi Salentina e del Nucleo cinofili di Modugno, ieri mattina hanno proceduto alla denuncia in stato di libertà di R.M.

Durante una perquisizione dell’intera masseria in cui l’uomo risulta residente, oltre a diverse tracce di marjuana, sono stati trovati 327 pacchetti di sigarette delle più svariate marche, di cui il 60enne non ha saputo giustificare la provenienza.

I militari ritengono plausibile che le sigarette provengano da uno dei numerosi recenti furti di tabacchi avvenuti in provincia di Lecce e che hanno riempito le pagine di cronaca nell'ultimo periodo, interessando soprattutto le rivendite che insistono all'interno dei distributori di benzina.

In conseguenza di quanto rinvenuto, R.M. è stato deferito per la ricettazione delle "bionde". Mentre per i residui di erba, è stato segnalato presso la locale Prefettura.



In questo articolo: