Passeggia in centro con 40 grammi di marijuana in tasca: denunciato un 23enne di Lecce

E’ stato denunciato per possesso di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale un giovane leccese, classe 1992. Il ragazzo, infatti, è stato colto con 40gr di droga in tasca e una volta scoperto ha tentato di fuggire tra le vie del centro. Era già noto alla Polizia.

Si aspettava sicuramente un sabato sera diverso un giovane leccese di 23 anni, pizzicato questo pomeriggio tra le strade del capoluogo salentino da alcuni agenti della Polizia in possesso di alcuni grammi di droga. Invece il suo fine settimana inizia con una denuncia, l’ennesima a suo carico. Ma andiamo con ordine.

Intorno alle ore 16 di oggi, infatti, una volante della Questura, impegnata durante uno dei più classici servizi di controllo del territorio, ha incrociato in via XX Luglio, in pieno centro di Lecce, un giovane classe 1992, P.C.C., già noto agli archivi delle Forze dell’Ordine per alcune denunce collezionate in passato. Riconosciuto dagli agenti, il giovane è stato sottoposto ad un controllo personale che, come temuto, ha rivelato brutte sorprese. Il 23enne, di fatto, è stato trovato in possesso di tre involucri contenenti marijuana, per un peso complessivo di oltre 40 grammi. A quel punto i poliziotti hanno chiesto lui cosa ci facesse con tutta quella droga in tasca, ma al posto di ricevere una risposta, gli agenti hanno dovuto ingaggiare un duello di velocità. Il ragazzo, infatti, ha tentato una improbabile fuga lanciandosi in una corsa disperata tra le vie del centro storico barocco che si sarebbero affollate di lì a qualche ora. Agli agenti non è rimasto che inseguirlo, per poi acciuffarlo dopo qualche metro di corsa a gambe levate.

Una volta bloccato, P.C.C. è stato denunciato per possesso di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale.

L’episodio fa il paio con quello registrato nella mattinata di oggi quando, in quel di Magliano, è stata scoperta una vera e propria piantagione industriale della sostanza stupefacente coltivata da un uomo di 52 anni: sono stati sequestrati numerosi chili di droga e materiale per la coltivazione e anche per l’uomo, giustificatosi con un poco convincentesi tratta di uso personale’, ora iniziano i guai.



In questo articolo: