San Gregorio, auto esce fuori strada sulla via per Patù. Minorenne in gravi condizioni al ‘Fazzi’

A causa dell’impatto il giovane è stato sbalzato fuori dall’autovettura. Trasportato d’urgenza presso il nosocomio leccese è stato operato nella notte. Coinvolta anche un’altra auto, una Smart, a causa dei detriti sparsi sulla carreggiata.

Si è chiusa con la notizia di un grave sinistro in Salento la giornata del primo maggio, la festa dei lavoratori.
 
Nella serata di ieri, intorno alle ore 22.00, a San Gregorio, sulla strada che collega la marina a Patù, in prossimità dell’ingresso in paese, si è verificato un grave incidente che ha visto coinvolte due autovetture, una Fiat Marea e una Smart.
 
Da una prima ricostruzione dei fatti, sembrerebbe che la Fiat Marea, per cause ancora da chiarire, sia uscita fuori strada urtando contro un muro, nell’impatto, l’autovettura avrebbe seminato pezzi di carrozzeria sull’asfalto. In quel momento è sopragiunta la Smart  guidata da un giovane di patù che, dopo essere finita sui pezzi sparsi sulla carreggiata, si è ribaltata.
 
Nella Marea viaggiavano tre giovani. Il conducente del mezzo, un ragazzo di cittadinanza marocchina, neopatentato che lavora come cameriere in un noto ristorante della zona e due fratelli di Patù di cui uno del’età di 17 anni. Ad avere la peggio il giovane minorenne che, a seguito dell’impatto, è stato sbalzato fuori dall’auto ed è stato trasportato d’urgenza in gravi condizioni presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce dove ha subito è stato operato d’urgenza nella notte. La prognosi rimane riservata, ma non correrebbe pericolo di vita. 
 
Il conducente dell'autovettura, 19enne, è risultato posivivoma di poco, all'alcool test e, così come l'altro ragazzo, 15enne, a bordo dell'autovettura, è rimasto contuso
 
L’impatto è stato talmente violento che il motore dell’auto è stato trovato a 100 metri di distanza dal luogo in cui è avvenuto l’incidente.
 
Sul posto sono giunti immediatamente, oltre che i sanitari del 118 che, ripetiamo, hanno trasportato uno dei due fratelli in ospedale, anche i militari dell’Arma dei Carabinieri, gli agenti di Polizia e i Vigili del Fuoco. Spetterà agli uomini delle Forze dell’Ordine che hanno compiuto tutti i rilievi del caso stabilire l’esatta dinamica dell’accaduto.



In questo articolo: