Scoppia un incendio nel furgoncino dei dolciumi, a bordo c’era una bombola di gas. Tragedia sfiorata sulla SS101

Attimi di paura nella notte sulla strada statale 101 ‘Lecce-Gallipoli’. I vigili del fuoco di Lecce sono dovuti intervenire per domare l’incendio che aveva interessato un furgoncino di dolciumi che trasportava una bombola di GPL.

Per ben due volte si è sfiorata la tragedia sulla Lecce-Gallipoli. La prima volta quando l’autista di un mezzo dei Vigili del Fuoco del comando provinciale di Lecce che percorreva con la sirena accesa la corsia di sorpasso è riuscita “miracolosamente” ad evitare l’impatto con un altro veicolo, che proveniva in senso opposto sulla stessa corsia di marcia.
  
La seconda quando la squadra – chiamata a domare l’incendio scoppiato in un furgoncino di dolciumi – ha estratto una bombola di GPL dal mezzo, fortunatamente prima che scoppiasse. Sarebbe bastato qualche minuto in più e le conseguenze sarebbero state ben più gravi, dato che il capiente contenitore contenente il gas di petrolio liquefatti era stato già gravemente deformato dal calore. I caschi rossi, però, sono riusciti a “raffreddare” la bombola, prima che esplodesse.
  
Insomma, sono stati veri e propri attimi di paura quelli vissuti, ieri sera, sulla strada statale 101, più o meno all’altezza dello svincolo per Lequile.
  
Non è dato sapere, al momento, che cosa abbia provocato l’incendio al furgone attrezzato per la produzione e la vendita di dolciumi. L’ipotesi è che sia dovuto ad un cortocircuito improvviso che ha ‘costretto’ il conducente ad accostare e a chiedere aiuto al numero di emergenza 115. Le fiamme però si sono propagate velocemente come dimostrano i “danni” riportati, soprattutto nella parte anteriore del mezzo ridotto ad un ammasso di lamiere annerite.   
  
Sul posto sono arrivati poco dopo anche gli agenti della polizia stradale che hanno regolato il traffico – intenso su quel tratto di strada d’estate – anche per agevolare il lavoro dei caschi rossi.
  
L’intervento ha reso la notte dei Vigili del Fuoco movimentata e impegnativa, come se già non bastassero i tanti episodi registrati nel Salento nelle ultime ore.
 



In questo articolo: