Sferra un pugno contro un vetro dopo una partita di calcio, 24enne in prognosi riservata

Il ragazzo, dopo una partita persa, ha tirato un pugno contro lo specchio e si è procurato delle ferite gravissime al braccio. Erano le 21.30 circa quando, al termine della partita, è stato richiesto l?intervento dell?Ambulanza.

Attimi di rabbia per una partita di calcio andata male che ha portato conseguenze molto più gravi della semplice sconfitta sul rettangolo verde. Quel che è accaduto ieri sera a Castromediano ha dell’incredibile e lascia un po’ tutti alquanto sbigottiti.

Un giovane di 24 anni, R.R., dopo una partita persa, ha tirato un pugno contro lo specchio e si è procurato delle ferite gravissime al braccio. Erano le 21.30 circa quando, al termine della partita in questione disputata tra amici che si era svolta a Castromediano nel campo presso la Parrocchia “Mater Ecclesiae” e che aveva visto già il ragazzo andare in escandescenza poco prima del triplice fischio finale, è stato richiesto l’intervento dell’Ambulanza.

Terminata la partita, infatti, tutti i ragazzi impegnati hanno raggiunto gli spogliatoi ed è qui che si è scatenata l’ira del 24enne. Esageratamente arrabbiato e deluso per l’andamento del match, il ragazzo ha scagliato tutta la sua rabbia contro uno specchio che è stato frantumato con un pugno. Un atto però che gli è costato caro. Ferite all’arto superiore e tanto sangue perso. Situazione che, all’arrivo dei sanitari del 118, ha fatto pensare a quest’ultimi che si sarebbe dovuto agire d’urgenza.

Il ragazzo, infatti, è stato immediatamente trasportato in codice rosso all’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce da dove, poi, si è provveduto all’urgente trasferimento a Tricase, presso il nosocomio “Francesco Panico”.  Dell’accaduto sono stati informati gli agenti delle Volanti che hanno ricostruito velocemente la dinamica dei fatti. Oltre al 24enne nessun altro ragazzo sarebbe rimasto ferito. Il giovane calciatore al momento è ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Chirurgia vascolare.



In questo articolo: