Si sveglia con la camera avvolta dalle fiamme: paura per un anziano

Incendio improvviso divampato all’interno dell’abitazione di un anziano, situata a Casalabate. Stando alle prime ricostruzioni, il rogo sarebbe stato provocato da una sigaretta lasciata accesa. Danni in corso di quantificazione.

Destino, fato, disattenzione, sfortuna. Si potrebbero utilizzare tutti i sinonimi di questo mondo per descrivere l’ultimo episodio di cronaca avente come protagonista un signore anziano; la buona sorte ha voluto però, stavolta, che la sfortunata vittima si sia salvata in tempo.

Attimi di terrore, infatti, sono stati vissuti all’interno della sua dimora – situtata a Casalabate, marina di Squinzano –  improvvisamente avvolta da fiamme e fumo. Il perché? Pare che l’uomo abbia lasciato accesa una sigaretta; fin qui, niente di grave. Purtroppo tale mancanza stava per costargli davvero caro. Non appena svegliatosi dal sonno, stanotte, intorno alle 4.00, s’è trovato come sorpresa mobili anneriti e casa in preda al fuoco. Potrebbere risiedere in questa particolare matrice naturale infatti – stando a una prima ricostruzione – la causa scatentante delle 'lingue di fuoco'. 

L’incendio ha interessato la camera da letto; lui, preso da una paura enorme e leggermente intossicato, ha comunque avuto il tempo e la forza di allertare i Vigili del Fuoco, intervenuti pochi istanti dopo la chiamata al numero di servizio. Il rogo è stato domato in breve tempo.

Più avanti, sul luogo dei fatti, anche i sanitari del 118, sopraggiunti a Casalabate per prestare le prima cure al signore. Qualche istante dopo, per i rilievi del caso, anche i Carabinieri di Squinzano supportati dai colleghi di Campi Salentina. Al momento, i danni risultano ancora in corso di quantificazione. Ma già l’essersi salvato da conseguenze ben più gravi dovrebbe far tirare un sospiro di sollievo. 



In questo articolo: