Stretta sull’abusivismo edilizio a Porto Cesareo, denunciati in sei

Tre le opere sottoposte a sequestro e sei in tutto le persone deferite in stato di libertà per i reati di realizzazione di opere in assenza o difformità di permesso di costruire (abusivismo edilizio) e di costruzione in assenza di autorizzazione paesaggistica.

Nei giorni scorsi i carabinieri di Porto Cesareo, in collaborazione con gli agenti della Polizia locale Municipale hanno proceduto a una mirata attività di controlli per prevenire e reprimere il fenomeno dell’abusivismo edilizio. Tre le opere sottoposte a sequestro e sei in tutto le persone deferite in stato di libertà per i reati di realizzazione di opere in assenza o difformità di permesso di costruire (abusivismo edilizio) e di costruzione in assenza di autorizzazione paesaggistica.

Nel primo caso è stato denunciato il proprietario (un leveranese 50enne) dell’immobile già sottoposto a sequestro preventivo in data 17 gennaio 2015 a seguito di deflagrazione di ambiente saturo di gas che determinò una serie di lesioni gravi ai due coniugi che, in quel posto, domiciliavano temporaneamente. Oltre a trasformare un garage in un salotto, erano stati realizzati, in assenza di autorizzazioni e permessi, una cucina, una veranda e una scala che porta al primo piano. Tutto questo solo al pian terreno.

Al primo piano, invece, l’intero appartamento è risultato abusivo. In un secondo caso è stato denunciata una copertinese 35enne. Oltre a redistribuire arbitrariamente gli ambienti dell’abitazione già sanata, la stessa ha realizzato, priva di qualsiasi titolo, un soggiorno, un bagno, un ripostiglio, due porticati. In più è stato sottoposto a sequestro uno scavo in cui erano già state allocate armature in ferro sul fondo e sulle pareti.

Sono stati deferiti i quattro titolari di una azienda agricola, in zona corti rossi, per aver realizzato, in assenza di permesso di costruire e autorizzazione paesaggistica, una recinzione in muratura di conci di tufo e una stalla costituita da pilastri in cemento armato e una tettoia in acciaio. 



In questo articolo: