Suzuki in fiamme nel quartiere Santa Rosa, si ipotizza il dolo

Un nuovo rogo che interessa auto in soste e che si sprigiona nel cuore della notte. Dopo la segnalazione, sono partite le indagini della Polizia. I vigili del fuoco hanno rilevato del liquido infiammabile sull’auto.

Tante volte le Forze dell’ordine sono ormai chiamate in casi di incendio di autovetture su tutto il territorio leccese. In molte situazioni i mezzi vengono totalmente distrutti, interessando spesso anche le altre quattro ruote parcheggiate vicino. Questa volta l’allarme è stato lanciato nel cuore della notte, dal quartiere Santa Rosa di Lecce.
 
Da via Ofanto è partita così la segnalazione alla Questura da cui poi la volante è uscita repentinamente per dirigersi sul posto. Qui, intanto, erano sopraggiunti anche i vigili del fuoco che sono stati impegnati a spegnere le fiamme che hanno interessato una Suzuki Santana, ovvero un fuoristrada di casa giapponese. L’incendio, però, non ha avvolto completamente il mezzo, ma ha annerito soltanto  il tetto.
 
Dalle prime indagini è emerso che sull’auto vi era del liquido infiammabile, per questo la prima ipotesi fatta dagli investigatori è che l’atto sia stato doloso. Gli agenti hanno interrogato la proprietaria del fuoristrada, ma pare non sia emerso nulla di rilevante visto che la donna è risultata incensurata ed ha dichiarato di non aver mai ricevuto minacce o intimidazioni.
 
Uno degli ultimi episodi di incendio d’auto in città è quello che si è verificato in zona salesiani. Come dicevamo, non sempre i roghi sono dolosi, ma spesso sono provocati da corto circuiti che partono dal vano motore. Quel che è certo è che in tutta la provincia sono proprio tante le auto parcheggiate su cui sono chiamati ad intervenire i vigili del fuoco per placare le lingue di fuoco che si sprigionano tra sedili e lamiere.



In questo articolo: