Travolto da un furgone sulla Lecce-Campi, ciclista in Rianimazione al ‘Fazzi’

L’incidente sulla strada che conduce alla cittadina del Nord Salento. Ancora non si conoscono le generalità dell’uomo in quanto privo di documenti. Sul posto sanitari del 118 e Polizia Locale.

Stava tranquillamente pedalando sulla strada per Campi Salentina, quando, improvvisamente è stato colpito dallo specchietto retrovisore di un furgoncino refrigeratore. È quanto accaduto questo pomeriggio sul tratto che conduce alla cittadina del Nord Salento, dove si è sfiorata la tragedia.

Un ciclista, ripetiamo, mentre passeggiava tranquillamente sulla sua bicicletta travolto, per cause ancora da chiarire, dal mezzo.

A causa dell’impatto l’uomo, di cui ancora non si conoscono le generalità in quanto al momento del sinistro era privo dei documenti, è stato sbalzato dalla sella cadendo violentemente sull’asfalto.

Non appena dato l’allarme sul posto sono giunti i sanitari del 118 che hanno prontamente prestato i primi soccorsi all’uomo che è stato subito trasportato presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce dove si trova in coma farmacologico.

Sul luogo dell’incidente anche gli agenti della Polizia Locale di Campi Salentina che si sono immediatamente messi all’opera per fare chiarezza sulle cause che hanno portato allo scontro eseguiendo tutti i riscontri.

Quanto accaduto oggi porta alla memoria l’incidente in cui perse la vita Franco Amati, pasticcere 67enne di Lecce con la passione per la bicicletta, avvenuto il 22 gennaio dello scorso anno, quando, con l’amico Ugo Romano, venne investito su una stradina secondaria che da Casalabate conduce alla vicina Squinzano, non lontano da Torre Rinalda mentre si trovava in sella alla sua due ruote.

Il 67nne a causa dello scontro morì sul colpo, mentre, l’amico rimase ferito.



In questo articolo: