Tricase, Polizia Locale sanziona tre parcheggiatori abusivi ‘all’opera’ nei pressi dell’ospedale

Blitz della Polizia Locale di Tricase contro i parcheggiatori abusivi nel parcheggio dell’ospedale Cardinale Panico. Il Comandante Muci categorico: ‘Questo è solo l’inizio della nostra attività’.

Erano lì ad aggirarsi tra le vetture in sosta presso il parcheggio antistante l’Ospedale “Cardinale Panico” di Tricase. La motivazione? Semplice: ottenere soldi spicci dagli automobilisti. Eppure, grazie ad una mirata  operazione mirata della Polizia Locale di Tricase (iniziata nella mattinata di ieri ed ancora in corso di svolgimento) sono stati identificati e sanzionati tre uomini di nazionalità nigeriana con l’accua di esercizio dell’attività di parcheggiatore abusivo. Contestato ai tre l’illecito amministrativo previsto dall’art.7 c.15 bis del codice della strada, che prevede una sanzione di 771 euro. Gli introiti, complessivamente una cinquantina di euro – presunto provento dell’attività illecita – ora sono sotto sequestro ai fini della confisca.
 
«Le segnalazioni al Comando di Polizia Locale ed alla locale Stazione dei Carabinieri,negli ultimi mesi, sono diventate sempre più frequenti», riferisce il Comandante Luigi Muci, che prosegue:«Non sono mancati episodi più gravi per cui sono pervenute formali denunce contro ignoti da parte di automobilisti esasperati che lamentavano di aver subito vere e proprie aggressioni verbali ed atteggiamenti minacciosi per essersi opposti alle insistenti richieste di denaro di alcuni cittadini extracomunitari».
 
«In alcuni casi – prosegue – venivano “sollecitati” al pagamento nonostante avessero regolarmente esposto sul veicolo il ticket per la sosta tariffata, così come previsto dalla segnaletica presente in Piazza Cardinale Panico. Alcuni utenti del nosocomio hanno addirittura proposto ricorso al Prefetto di Lecce per aver ritrovato sul tergicristallo il preavviso di violazione amministrativa per il mancato pagamento del corrispettivo per la sosta a pagamento, lasciato dagli Ausiliari del Traffico, dopo aver corrisposto il dovuto ai parcheggiatori abusivi».
 
«Ma questo è solo l’inizio – assicura il Comandante Muci – la nostra attività di contrasto continuerà nei prossimi giorni al fine di reprimere questo intollerabile fenomeno».



In questo articolo: