Università Islamica: salta la trattativa? Ci sono altre alternative

Giampiero Khaled Paladini, presidente di Confime e primo sostenitore dell’Università islamica a Lecce ha indetto per questa mattina una conferenza stampa che si è tenuta presso lo Studio Legale Anna Schiavano in Via Cesare Battisti a Lecce. Nell’incontro con i giornalisti ha spiegato i motivi per cui è saltato l’accordo con la Red srl, società proprietaria del deposito ex Tabacchi, dove Confime avrebbe voluto far sorgere l’Università Islamica. Il troppo clamore mediatico avrebbe fatto saltare la trattativa, quindi, ma il progetto non muore, anzi. Secondo quanto sostenuto da Paladini, infatti, ci sarebbero diversi privati interessati alla trattativa.