«Modello positivo di cittadinanza», il Capo dello Stato nomina Tommy Miglietta ‘Alfiere della Repubblica’

A soli 11 anni, il talentuoso musicista salentino riceve il prestigioso riconoscimento dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Le felicitazioni della comunità di Lizzanello e Merine

«Per le sue qualità di tamburellista e percussionista, coltivate sin dalla più tenera età, che lo hanno portato a essere un interprete apprezzato di musica popolare».

Con queste motivazioni il presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, al salentino Tommy Miglietta l’attestato d’onore di “Alfiere della Repubblica” .

Il riconoscimento è andato a 25 giovani che si sono distinti per aver contribuito a migliorare la società di cui sono piccoli ma preziosi costruttori. Ragazzi che con il loro esempio e con il loro talento provano quotidianamente a rendere migliore l’ambiente che li circonda, aiutando chi è in difficoltà o regalando momenti di crescita culturale.

Che Tommy Miglietta, di Lizzanello, a soli 11 anni, venga considerato un talento universalmente riconosciuto per i salentini che lo conoscono molto bene non è certo una novità. Tanti, tantissimi i riconoscimenti che lo hanno visto protagonista. Tra gli altri, nel 2018 ha ricevuto il “Premio 100 Eccellenze Italiane” come promotore della cultura e tradizione musicale italiana a soli 10 anni.

Ma la bravura di Tommaso, per tutti Tommy, ormai sta superando i confini territoriali e anche nazionali. La nomina del Presidente della Repubblica come Alfiere della Repubblica sembra essere la tessera di un mosaico bellissimo che il giovane salentino sta costruendo giorno dopo giorno.

Al musicista sono arrivati anche i complimenti orgogliosi del sindaco di Lizzanello, Fulvio Pedone e dell’Amministrazione Comunale: ‘Grazie Tommy per il contributo, Tuo e della Tua famiglia,  al miglioramento culturale della nostra Comunità! Il Tuo modello positivo di cittadinanza sia da esempio per i tanti  ragazzi meritevoli presenti a Lizzanello e Merine’.