​Lecce, ecco il talento bulgaro: alla corte di Padalino arriva Radoslav Tsonev

Nuovo arrivo in casa Lecce: il Ds Mauro Meluso ha definito l’ingaggio di Radoslav Tsonev, centrocampista 21enne bulgaro. Negli ultimi anni ha militato nel Levski Sofia fino a ottenere numerose convocazioni con l’U21 e ora arriva in Italia desideroso di mostrare il suo talento.

Era nell’aria già da qualche giorno e da questo pomeriggio è ufficiale: il Lecce si è aggiudicato le prestazioni sportive del giovane centrocampista Radoslav Tsonev. Nato a Blagoevgrad, in Bulgaria, il 21 aprile 1995, Tsonev è stato acquisito a titolo definitivo: dopo l’ultima stagione passata tra le fila del Levski Sofia, infatti, il talento bulgaro era svincolato.
 
Ecco quindi il giovane ricambio a centrocampo cercato dal Direttore Sportivo Mauro Meluso. Dopo l’addio di De Feudis, infatti, il Ds si era messo alla ricerca di un centrocampista di prospettiva, andando a pescare nel mercato estero.  
 
Gli indizi sul nome, tuttavia, sono stati abilmente tenuti nascosti dal Direttore Sportivo calabrese, ma nelle ultime ore ogni pista si è spostata in direzione Bulgaria. Tsonev è arrivato in città da un paio di giorni, accompagnano dal suo procuratore: le parti si sono incontrate in varie occasioni e questo pomeriggio è arrivata la fumata bianca.
 
21 anni, Radoslav Tsonev è cresciuto nelle giovanili del Pirin Blagoevgrad prima, del Levski Sofia poi. Con la maglia della compagine della capitale bulgara ha debuttato in prima squadra nel 2011 collezionando 57 presenze e 4 gol. Nel 2013 passa in prestito al Botev Vratsa per poi tornare stabilmente a Sofia insieme al fratello Borislav.
 
Nel 2012 entra nel giro delle nazionali giovanili del suo Paese: con l’Under 17 gioca 3 partite e mette a segno una rete; poi passa all’U18 (otto presenze) e attualmente viene spesso convocato dalla nazionale Under 21.
 
Da oggi inizia la sua avventura in Italia, con la casacca del Lecce. Tsonev si è già messo agli ordini di mister Pasquale Padalino nel corso dell’allenamento pomeridiano a Martignano. Spetta a lui, adesso, ricambiare la fiducia del club salentino e mostrare tutto il suo talento in campo.



In questo articolo: