Calciomercato, il Lecce si riprende ‘Lollo’: Venuti ad un passo. Falco: “un sogno la A con questa maglia”

Quasi fatta per il ritorno a Lecce di Lorenzo Venuti. Il terzino destro, rientrato dal prestito dopo la promozione, è in procinto di rivestire il giallorosso.

Il Lecce ci riprova per Lorenzo Venuti. Per il ruolo di terzino destro, i giallorossi sarebbero a un passo da ‘Lollo’, usato sicuro, e protagonista dell’ultima stagione culminata con la promozione in Serie A. Il DS Meluso in queste ore è in continuo contatto con la Fiorentina (società proprietaria del cartellino) e con il procuratore del giocatore, con cui nel corso dell’ultimo campionato c’erano stati degli alti e bassi.

Venuti, infatti, giunse a Lecce proprio allo scadere del calciomercato di un anno fa: fu un’operazione rapida, risolta, per questo, con la formula del prestito secco. Lorenzo però è entrato subito nella mentalità e nel credo tattico di Fabio Liverani, divenendo una pedina quasi insostituibile.

A gennaio il Lecce propose all’agente di Venuti di intavolare una trattative per l’immediato futuro, ma le parti non riuscirono a mettersi d’accordo. Ecco perchè, a stagione finita, il giocatore è rientrato alla casa madre, forse anche con un pizzico di amarezza dopo una A conquistata da protagonista.

Nello scorso campionato cadetto, infatti, Lorenzo Venuti ha collezionato 33 presenze, siglando anche 3 reti, le prime della sua carriera: la prima, decisiva, giunse anche con una dose di fortuna il 31 ottobre contro il Crotone, un cross velenoso che Golemic deviò nella sua stessa porta; poche settimane dopo il gran tiro da fuori sul campo del Cosenza (2-3 finale per il Lecce), mentre l’ultimo gol arrivò nella goleada contro il Carpi a una manciata di giornate dal termine.

Ora quella Serie A potrebbe giocarsela con la stessa maglia con cui l’ha raggiunta. Tanti i motivi per vedere di buon occhio questo ritorno: le caratteristiche del ragazzo su tutte, ma anche la sua conoscenza dell’ambiente, dello spogliatoio e il gradimento da parte del tecnico.

Si tratta solo sula formula: acquisto a titolo definitivo o prestito con diritto di riscatto.

Parla il fantasista

Filippo Falco

Intanto da ritiro di Santa Cristina giungono le parole di Filippo Falco. Il fantasista di Pulsano, altro grande protagonista della scorsa stagione, già non vede l’ora di giocarsi la Serie A con la maglia della squadra della squadra con cui è cresciuto sin da piccolo. “Mi voglio godere fino in fondo questa possibilità con la maglia del Lecce – spiega. Nella serie cadetta lo scorso anno tutti ci hanno riconosciuto un gioco propositivo, bello da vedere. Questo modo di giocare rispecchia quelle che sono le idee di mister Liverani e questa filosofia deve rimanere anche in Serie A. Sicuramente da parte nostra ci vorrà più intensità, qualità e attenzione”.

Un’emozione davvero bella per lui che ritorna in A quattro anni dopo l’esperienza con il Bologna. “Ora sono un giocatore sicuramente cresciuto, con maggiore esperienza, più maturo e con un bagaglio maggiore”. Un bagaglio che lui vuole mettere a frutto già in questi primi giorni di ritiro dove “stiamo lavorando bene, con intensità e stiamo cercando di far ambientare i nuovi arrivati – ammette. Lapadula? Si vede che ha qualità importanti, è  un giocatore forte che ci potrà dare una grandissima mano a raggiungere un obiettivo difficile. Oltre le sue doti calcistiche in questi giorni ho potuto apprezzare il lato umano e Gianluca è un bravissimo ragazzo“.

Passaggio finale anche per i tifosi: “per loro è stata una bella rivincita quella di essere tornati nella massima serie dopo anni di sofferenze. Noi siamo stati bravi a regalare questo sogno e loro stanno rispondendo alla grande in numero di abbonamenti sottoscritti. Se questi sono i numeri vuol dire che abbiamo fatto qualcosa di importante”.



In questo articolo: