Gli ex Lecce in serie A: vince Di Francesco, Cuadrado regala tre punti ai viola

Nella sfida che ha visto opporsi due ex allenatori del Lecce, Giampiero Ventura ed Eusebio Di Francesco, ad avere la meglio è il secondo. E con Cuadrado la Fiorentina sbanca Verona.

Dopo la pausa per gli impegni della Nazionale allenata dall'ex centrocampista del Lecce, Antonio Conte è che, nella gara contro la Croazia, ha visto tra i migliori in campo la punta Pellè e in quella contro l''Albania il centrocampista Bertolacci, nel weekend appena trascorso è scesa nuova te in campo la Serie A che ha visto, questa volta è proprio il caso di dirlo, tantissimi calciatori ed allenatori che in passato hanno rappresentato i colori giallorossi.

Atalanta-Roma 1-2: la compagine capitolina fatica più del dovuto contro quella orobica, nelle file della quale, milita il centrale di difesa Stendardo che ha disputato gli interi 90 minuti.

Lazio-Juventus 0-3: vittoria più che convincente per i bianconeri campioni d'Italia che allo stadio "Olimpico" hanno la meglio senza troppo faticare con la squadra laziale. Tra i biancocelesti, gara totalmente anonima per Basta che esce a tre minuti dal termine. Per Ledesma solo panchina.

Torino-Sassuolo 0-1: il derby che ha visto opposti gli ex tecnici del Lecce, Giampiero Ventura, sulla panchina dei granata e Eusebio Di Francesco su quella neroverde, viene vinta dal secondo. Ironia della sorte l'allenatore genovese nei suoi due anni in Salento ha vinto due campionati di fila, mentre il secondo ha avuto un'esperienza traumatica con l'esonero poco prima di Natale. Nelle file del Toro Vives disputa i soliti 99 minuti all'insegna della generosità, mentre Bovo è costretto ad accomodarsi in panchina così come accade al suo collega che milita nella compagine modenese Terranova.

Napoli-Cagliari 3-3: il destino della compagine partenopea, quest'anno, come già accaduto nello scorso campionato è quello di dominare con le grandi ed arenarsi, invece, con le piccole. Accade così che in vantaggio di due goal si lasci rimontare dal Cagliari e una volta ottenuta nuovamente la superiorità regalare per la seconda volta il pareggio. Poco importa se sulla panchina isolana sieda un allenatore sopravvalutato, perdente, mediocre e incapace di mettere bene in campo le squadre. Al boemo quest'anno non si può dire la fortuna gli abbia voltato la faccia.

Hellas Verona-Fiorentina 1-2: la compagine viola si impone allo stadio "Bentegodi" contro quella scaligera. Dell'esterno colombiano Cuadrado il goal vittoria dei toscani. Per il compagno di squadra Tomovic solo panchina. Tra i gialloblù tra le riserve Benussi e Brivio.

Cesena-Sampdoria 1-1: bianconeri e blucerchiati si dividono la posta in palio. Nelle file romagnole solo panchina per Coppola. Nei genovesi, Mesbah, non faceva parte neanche delle riserve.

Udinese-Chievo Verona 1-1: i nostri lettori più affezionati avranno notato che in questa rubrica si nominano solo ed esclusivamente coloro che hanno giocato nel Lecce. Questa volta, però, un'eccezione è doverosa per rendere omaggio ad un grandissimo attaccante italiano che domenica ha raggiunto quota 200 marcature in Serie A. Tanti auguri per questo traguardo a Totò Di Natale per questo record, quindi, che contro i clivensi non ha potuto fare coppia con Luis Muriel costretto ad uno stop forzato causa infortunio alla coscia. Tra i veneti partita immensa per il centrale Dainelli autentica roccia della difesa.

Parma-Empoli 0-2: continua il momento no della compagine ducale che tra crisi finanziaria e di risultati perde ancora una volta, ai danni di una diretta concorrente e rafforza l'ultimo posto in classifica. Tra i gialloblù solo panchina per Rispoli.

Milan-Inter 1-1: termina con un pareggio che scontenta tutti il derby della Madonnina, incontro clou di questa giornata di campionato appena trascorsa. Tra i nerazzurri la l'unta Osvaldo gioca solo gli ultimi cinque minuti di gara.

Genoa-Palermo 1-1: termina con un pareggio la gara che ha visto opposti liguri e siciliani. Nella compagine rossoblu Bertolacci parte titolare ed esce a un quarto d'ora dal termine. 



In questo articolo: