Immacolata di lavoro per i giallorossi. Ieri ripresi gli allenamenti. Domenica c’è la Paganese

Ieri la squadra salentina ha ripreso la preparazione in vista della sfida in trasferta che domenica li vedrà impegnati in Campania. A Pagani mancherà De Feudis squalificato a seguito dell’espulsione rimediata con il Messina. Parla il rientrante Salvi.

Giornata dell’Immacolata di lavoro quella che hanno trascorso i giocatori del Lecce. Dopo i due giorni di riposo concessi dal tecnico Piero Braglia in seguito alla vittoria conseguita ai danni del Messina, nel pomeriggio di ieri, capitan Papini e compagni, si sono ritrovati presso la “Cittadella dello sport” di Martignano per dare il via alla preparazione in vista della sfida in trasferta di domenica pomeriggio contro la Paganese.

Nella sfida con la compagine campana rientrerà il difensore centrale Alessandro Camisa che ha scontato un turno di squalifica, mentre mancherà il centrocampista De Feudis, espulso con la formazione di Di Napoli e appiedato dal Giudice Sportivo.

“L’anno passato ha concluso anzitempo il campionato a causa di uno strappo al polpaccio che, poi, mi ha provocato una serie di scompensi muscolari che mi hanno frenato in questa prima parte di stagione. In tutto questo periodo ho sempre lavorato a parte e il mister mi ha sempre spronato affinché rientrassi quanto prima. Alla fine scendere in campo dall’inizio sabato scorso non è stata per me una sorpresa”, ha dichiarato il centrocampista Stefano Salvi all’esordio stagionale dal primo minuto sabato scorso.

“Mi preme, naturalmente, ringraziare l’allenatore per la sua decisione e cercherò sempre di ripagare la sua fiducia.

In mediana siamo tutti importanti, ognuno con le sue caratteristiche.

Sono tre anni che gioco insieme a Papini e la sue qualità e l’intelligenza tattica di cui è fornito riescono a esaltare le mie caratteristiche.

A livello di prestazione personale sono abbastanza soddisfatto, certo la condizione fisica è quella che è, non delle migliori.

L’anno scorso realizzai una rete a Pagani, ricordo che quella fu la prima vittoria in trasferta, sappiamo che andremo a giocare su un campo difficile e sono certo che sarà una bella gara dal punto di vista agonistico.

Ci tengo molto a ringraziare i nostri tifosi che in questo periodo di assenza  mi hanno fatto sempre sentire un giocatore importante e questo loro affetto dal punto di vista umano mi stimola a fare sempre meglio”.

Oggi in programma un doppio allenamento, al mattino allo stadio “Via del Mare e nel pomeriggio trasferimento presso la “Cittadella dello Sport” di Martignano.



In questo articolo: