Muriel ispira Di Natale. Tra Di Francesco e Zeman è¨ pari e patta

E’ partito nel weekend il terzo campionato del Lecce in Lega Pro, ma sono tanti i giocatori giallorossi e gli allenatori impegnati a scendere in campo nei piè¹ grandi stadi della massima serie. Il viaggio di Leccenews tra gli ex.

Partito nel weekend il campionato italiano di Serie A. Mentre il Lecce annaspa per il terzo anno consecutivo in Lega Pro, sono tanti gli ex calciatori giallorossi che continuano a giocare nel calcio che conta.
 
Mentre il Lecce ha iniziato nel peggiore dei modi, con la sconfitta contro la Lupa Roma, il terzo campionato consecutivo in Lega Pro, sono tanti i giocatori e gli allenatori che nel passato, recente o meno, hanno indossato i colori giallorossi e che, tuttora, sono impegnati a calcare il rettangolo verde dei più importanti stadi della massima serie.
Analizziamo, partita per partita, le loro performance nel primo weekend di Serie A della stagione che li ha visti scendere in campo.

Chievo Verona-Juventus 0-1: nella partita che ha sentenziato la sconfitta degli uomini di Corini contro i campioni d'Italia il difensore Dainelli, partito titolare, ha giocato l'intera gara che ha visto i suoi compagni uscire con zero punti dallo stadio "Bentegodi".

Roma-Fiorentina 2-0: se Torino chiama, Roma risponde e con la vittoria dei giallorossi capitolini contro la Fiorentina, si ripropone la sfida di vertice andata in scena nella scorsa stagione. Tra i viola l'esterno destro di difesa Tomovic ha giocato per tutti i 90 minuti, mentre, il desiderio di mercato di tutti i top club d'Europa quest'estate, almeno a parole, Juan Guillermo Cuadrado non era presente nemmeno in panchina.  

Milan-Lazio 3-1: nell'esordio in panchina di Pippo Inzaghi e Stefano Pioli, tra i biancocelesti prima gara con la nuova maglia dei laziali per Basta che ha disputato tutto l'incontro e ha anche fallito il goal del possibile 3-2. Per Ledesma solo riscaldamento a bordo campo senza, però, subentrare ad alcun compagno.

Atalanta-Verona 0-0: nella prima degli orobici contro gli scaligeri solo panchina  il difensore ex Lecce Stendardo,  Davide Brivio non figurava neanche tra i sostituti.

Torino-Inter 0-0: nella gara tra il Toro e l'Internazionale il tecnico granata ex Lecce, Giampiero Ventura autore nei primi due anni dell'era Semeraro del doppio salto dalla C 1 alla A (altri tempi, sic…), ha schierato dall'inizio Cesare Bovo. Per il centrocampista Beppe Vives neanche la convocazione. Il calciatore campano, infatti, doveva scontare un turno di squalifica. Sul fronte nerazzurro la punta Pablo Daniel Osvaldo è entrato nelle ripresa

Sassuolo-Cagliari 1-1: nella sfida tra i due allenatori ex giallorossi, l'incompreso Eusebio e il fin troppo sopravvalutato Zdenek, il difensore Terranova si è dovuto accontentare di figurare tra le riserve senza scendere in campo.

Genoa-Napoli 1-2: tra rossoblu e azzurri il centrocampista Bertolacci, in forza al Genoa,  non era presente nemmeno in panchina.

Cesena-Parma 1-0: nel derby romagnolo-emiliano tra bianconeri e gialloblù i cui responsabili del settore giovanile sono rispettivamente Gigi Piangerelli e Checco Palmieri, compagni di squadra nel Lecce della stagione 1997/1998, a guidare l'attacco cesenate la punta classe 1989, Guido Marilungo che non ha trovato il goal, schierato dall'inizio da Bisoli anche il centrocampista Manuel Coppola.

Udinese-Empoli 2-0: esordio con il botto per Stramaccioni sulla panchina dei friulani che battono i toscani nettamente. Tra le file bianconere l'ex attaccante giallorosso Luis Muriel ha servito a Totò Di Natale l'assist per il primo goal. 



In questo articolo: