Non è stato il Lecce di Miccoli, il Capitano saluta tutti e va a Malta

A circa sette anni di distanza, Giovanni Tedesco e Fabrizio Miccoli si ritrovano in una cornice forse imprevista, ma senza dubbio affascinante. Entrambi figureranno tra le fila del Birkirkara, la principale formazione del campionato calcistico maltese.

Il suo finale di carriera se lo era immaginato un po’ diverso. Solo due estati fa, infatti, Fabrizio Miccoli, dopo lo scandalo delle intercettazioni telefoniche palermitane in cui usava parole non proprio eleganti sui compianti magistrati uccisi dalla Mafia, Falcone e Borsellino, arrivava, o per meglio dire tornava, a casa sua. “A Lecce per riportare la squadra del mio cuore nel calcio che conta”, queste erano state le sue dichiarazioni. Serie B prima, Serie A dopo. Miccoli voleva riportare la sua squadra del cuore dove più le compete, ma l’obiettivo è miseramente fallito e quest’anno per il “Romario del Salento”, la stagione è stata da dimenticare, tra infortuni e scelte tecniche che spesso lo hanno escluso dall’undici titolare.

Ora, la sua vita calcistica a Lecce è quasi sicuramente finita, manca solo l’ufficialità. Lo aspetta una nuova e affascinante avventura, un’avventura che sa tanto di ritiro anticipato, ma che potrebbe permettergli di divertirsi qualche altra stagione. Ritroverà un suo vecchio amico, quel Giovanni Tedesco con cui a Palermo è stato compagno di tante battaglie.

Si erano lasciati al termine della stagione 2007/2008, quando il primo lasciò Palermo ormai al tramonto della sua carriera da calciatore e il secondo si avviava verso un lustro da capitano e leader dello spogliatoio. Ora, a circa sette anni di distanza, Giovanni Tedesco e Fabrizio Miccoli si ritrovano in una cornice forse imprevista, ma senza dubbio affascinante. Entrambi, infatti, figureranno tra le fila del Birkirkara, la principale formazione del campionato calcistico maltese.

Il primo farà da allenatore, dopo aver guidato in maniera brillante la formazione del Floriana, presieduta da Luciano Gaucci e portata fino al quinto posto in classifica, sfiorando i preliminari di Europa League. Il secondo proverà a riscattare le ultime stagioni sicuramente difficili, come l'ultima in forza al Palermo e terminata con la retrocessione in B, nonchè le due disputate a Lecce tra una promozione in cadetteria mai arrivata e una forma fisica mai ritrovata. Si riparte da Malta, per tentare un'avventura sicuramente affascinante e lontano da riflettori troppo accesi e occhi maligni puntati addosso.



In questo articolo: