Lotta per la A: Cittadella e Verona alle semifinali playoff. Genoa ed Empoli per non retrocedere

Scattano domani le semifinali playoff in Serie B: Cittadella e Verona superano rispettivamente Spezia e Perugia. In A decisivi gli ultimi 90’.

Tra mille polemiche ed altrettante emozioni, si fa sempre più avvincente la lotta per la Serie A. Una settimana fa si chiudeva la regular season del campionato di B con la vittoria del Lecce sullo Spezia, preludio al ritorno nella Massima Serie dei giallorossi da secondi in classifica, alle spalle del Brescia.

Hanno fatto seguito giornate frenetiche, anzi nevrotiche, tra giudizi in tribunale e accuse al vetriolo, nel corso del fine settimana appena trascorso sono scattati i playoff. Con il Palermo retrocesso d’ufficio in ultima posizione (impossibile per i rosanero lottare per la promozione, anche in caso di giudizio ribaltato in appello), Benevento e Pescara, squadre già qualificate per le semifinali, hanno conosciuto le loro avversarie.

I Sanniti si scontreranno nella doppia sfida contro il Cittadella: i granata padovani, settimi in classifica, hanno ribaltato il pronostico della vigilia vincendo in casa dello Spezia (6^), trascinati da una doppietta del solito Moncini. Pronostico confermato, sebbene tanta fatica, invece, al termine del confronto tra Verona e Perugia: l’Hellas vince per 4-1, ma solo ai tempi supplementari, contro uno stoico Perugia, ritrovatosi nella lotteria degli spareggi dopo le vicende che hanno colpito il Palermo.

Già domani si torna in campo per l’andata delle semifinali: si parte per Cittadella-Benevento (ritorno sabato sera), mentre mercoledì spazio alla sfida tra Verona e Pescara (domenica sera il ritorno in Abruzzo).

Decisivi gli ultimi 90′

In Serie A, invece, è serrata la lotta per non retrocedere. Con Chievo e Frosinone retrocesse già da qualche settimana, la terza squadra che saluterà il massimo campionato si scoprirà solo all’ultima giornata, settimana prossima. La terzultima piazza tenteranno di evitarla Genoa (37 punti) ed Empoli (38), ma non è al sicuro nemmeno la Fiorentina.

I genoani, a secco di vittorie da nove giornate, non vanno oltre l’1-1 in casa contro il Cagliari, venendo sorpassati in classifica al terzultimo posto dall’Empoli capace di rifilare tre reti al Torino (3-1).

Si salva matematicamente il Parma che vince lo scontro diretto al “Tardini” contro la Fiorentina (ferma a 40 punti, insieme a Bologna e Udinese).

Nell’ultima giornata occhi puntati su Fiorentina-Genoa e Inter-Empoli.

 



In questo articolo: