Reggiana-Lecce, la vittoria è un obbligo per i giallorossi. Le probabili formazioni

Si terrà stasera alle 21 al “Matei Stadium” il match tra la Reggiana e il Lecce. Henderson giocherà dietro le punte Coda-Stepinski.

Stasera alle 21 il Lecce sarà chiamato alla riscossa andando a giocare sul prato verde del “Mapei Stadium” contro la Reggiana. I giallorossi hanno l’obbligo di reagire dopo i due pareggi amari rimediati con le ultime della classe, rispettivamente Pescara ed Entella, per non perdere contatto con le prime posizioni. A maggior ragione dopo i risultati degli anticipi di ieri, in particolare quello del Monza che si è imposto in casa per 2-0 contro il Pordenone. Nelle altre gare invece blitz esterni per Frosinone, Salernitana, Spal e Brescia. Termina a reti inviolate il match salvezza tra Entella ed Ascoli. Oggi in programma, oltre alla sfida di Reggio nell’Emilia, un altro big match tra la capolista Empoli ed il Cittadella con fischio d’inizio alle 15.

All’andata il match con gli emiliani terminò con un clamoroso e sonoro 7-1 che, a detta del mister Alvini, “è stata una sconfitta che ci è servita da lezione” ed infatti da lì in avanti la squadra granata ha avuto una grande reazione  d’orgoglio, dimostrando di potersela giocare su tutti i campi e contro chiunque. Motivo per il quale mister Corini non si fida: ad aumentare le sue preoccupazioni c’è la situazione infortunati: non saranno infatti del match i lungodegenti Calderoni, Dermaku, Listkowski, Vigorito e Paganini,  a cui si aggiungono le assenze in extremis di capitan Mancosu e Rodriguez, rispettivamente a causa di uno stato febbrile ed un fastidio muscolare. Anche i padroni di casa devono fare i conti con le tante indisponibilità: Mister Alvini dovrà rinunciare a diversi elementi, ben 7: Cerofolini, Yao, Martinelli, Zampano, Rossi, Muratore e Kargbo ma ritrova Ardemagni e Del Pinto.

La squadra emiliana dovrebbe scendere in campo con un 4-2-3-1, con LibuttiRozzio, Ajeti e molto probabilmente Costa, qualora  dovesse  recuperare, a protezione dell’estremo difensore Venturi. A centrocampo due soli uomini a protezione della difesa, ovvero Pezzella e Varone, mentre nel reparto avanzato, SiligardiRadrezza e Laribi agiranno dietro la prima punta, che dovrebbe essere l’esperto Matteo Ardemagni, favorito su  Mazzocchi. 

Per quanto concerne i giallorossi, il modulo sarà il collaudato 4-3-1-2 con Gabriel tra i pali, sulle corsie esterne dovrebbero esserci ancora Maggio e Gallo, mentre la coppia di centrali sarà composta ancora da Lucioni e Meccariello, nonostante il rientrante Pisacane scalpiti. In mezzo al campo i giovani Hjulmand e Bjorkegren sono in gran forma e dovrebbero essere riproposti loro dal primo minuto, mentre come mezzala Majer appare leggermente in vantaggio rispetto al ristabilito Nikolov (“fresco” di convocazione con la nazionale macedone per delle gare di qualificazione ai Mondiali).

Sulla trequarti ed in attacco scelte quasi obbligate con lo scozzese Henderson che agirà alle spalle della coppia d’attacco formata da Coda e Stepinski.

Di seguito le probabili formazioni:

Reggiana (4-3-2-1): Venturi, Libutti, Ayeti, Rozzio, Costa, Varone, Pezzella, Siligardi, Radrezza, Laribi; Ardemagni. Allenatore: Alvini.

Lecce (4-3-1-2): Gabriel,Maggio, Lucioni, Meccariello, Gallo, Majer, Hjulmand, Bjorkengren, Henderson, Coda, Stepinski. Allenatore: Corini.

Arbitro: A. Santoro della sezione di Messina.



In questo articolo: