Lecce, ripresi gli allenamenti. Cecchino Mancosu: “Crescita passa anche attraverso le batoste”

Domenica sfida in notturna contro il Milan del nuovo tecnico Stefano Pioli. Oggi la ripresa della preparazione. Parla il capitano dei salentini.

Riprendono oggi gli allenamenti in casa Lecce. Dopo la settimana di intenso lavoro, complice la sosta del campionato per gli impegni delle Nazionali, da questo pomeriggio la comitiva giallorossa riprenderà con i ritmi standard in vista del ritorno in campo, fissato per il posticipo di domenica sera contro il Milan.

Contro il Diavolo del neo tecnico Pioli, i salentini tenteranno il ‘colpaccio’ a San Siro: i 6 punti attualmente in classifica sono perfettamente in linea con gli auspici della vigilia di campionato, ma l’ultimo KO rimediato contro l’Atalanta ha fatto molto rumore sul piano della prestazione e dell’atteggiamento.

I 15 giorni a disposizione di Liverani, si augurano i tifosi, possono essere stati utili sul piano non solo della tenuta atletica, ma anche e soprattutto su quello della coesione del collettivo capitanato da Marco Mancosu.

Imprescindibile

Proprio il centrocampista sardo, uno dei punti fermi del Lecce degli ultimi anni, ha fatto il punto con la stampa. Lui, eroe del doppio salto di categoria, sembra volersi confermare anche in Serie A. Partito con qualche handicap fisico rimediato in ritiro, il capitano però ha sempre timbrato il cartellino in queste prime sette giornate, segno di come la sua presenza sia per questo Lecce davvero imprescindibile.

Non solo. Quattro i gol segnati (contro Napoli, Torino e doppietta sul campo della Spal), che sono valsi le due vittorie stagionali fino ad ora conquistate dal gruppo di Liverani. E poi infallibile dal dischetto: tre rigori concessi ai giallorossi, tutti messi a rete da Mancosu. Recordman in questa Serie A insieme a Pulgar della Fiorentina.

“Credo che la sosta possa avare fatto bene sia a noi che al Milan. Il nostro prossimo avversario ha avuto più tempo per assimilare le idee del nuovo allenatore, mentre noi la settimana scorsa abbiamo lavorato veramente tanto da un punto di vista fisico”, ha affermato il capitano dei giallorossi.

“A livello personale non sono ancora al 100%, piano piano ci sto arrivando. Non pensavo fosse così dura rimettersi al passo con i compagni, anche perché non mi era mai capitato in carriera di dover saltare un ritiro estivo.

A mio modo di vedere la nostra crescita passa anche attraverso batoste come quella subita a Bergamo. Nello scorso campionato diventammo squadra nel girone di ritorno, con il passare del tempo. Dobbiamo migliorare nel saper leggere le partite e i vari momenti che ci sono in un match, come ci ripete spesso mister Liverani.

Classifica? Siamo in linea, dobbiamo avere equilibrio e continuare a lavorare e sono sicuro che i risultati arriveranno.”



In questo articolo: