Lecce, in gruppo si rivede Riccardi. Falco: “cresceremo ancora. Il mio ruolo? Ecco dove mi esprimo meglio…”

Buona notizia per mister Fabio Liverani che ritrova uno degli elementi più sorprendenti della passata stagione. Poi a febbraio il brutto infortunio che lo ha costretto a un lunghissimo stop. Ora Riccardi è pronto a giocarsi le sue carte anche in Serie B.

Buone notizie in casa Lecce: è tornato ad allenarsi con il resto del gruppo Davide Riccardi. Lo ha fatto gradualmente, come è giusto che sia, ma già nella doppia seduta di allenamenti di ieri, il giovane scuola Hellas Verona ha riassaporato il pallone insieme al resto dei suoi compagni.

Insomma, una buona notizia per mister Fabio Liverani (che in estate ha avallato il riscatto del giovane 22enne) che ritrova uno degli elementi più sorprendenti della passata stagione. Poi a febbraio il brutto infortunio che lo ha costretto a un lunghissimo stop. Ora però sta tutto rientrando nella normalità, e Riccardi è pronto a giocarsi le sue carte anche in Serie B.

davide-riccardi
Riccardi

Il pacchetto arretrato salentino, quindi, mano mano sta recuperando i suoi pezzi: domenica 25 novembre, per la sfida casalinga contro la Cremonese rientreranno gli squalificati Meccariello e Calderoni, così come si gioca le sue chance Cesare Bovo (ancora in differenziato).

Reduci dalla fondamentale vittoria sul campo del Cosenza, dunque, per i giallorossi c’è da sfruttare al meglio la settimana di sosta che impone il torneo cadetto.

“Vogliamo e dobbiamo crescere ancora e sono certo che possiamo toglierci delle belle soddisfazioni. Fino ad ora abbiamo patito più di qualche rimonta, ma siamo stati anche bravi a riprendere alcune partite iniziate male. In campo ci sono anche gli avversari, ma siamo consapevoli dei nostri mezzi”. Queste le parole di Filippo Falco, man of the match sabato scorso al ‘San Vito-Marulla’.

Il fantasista di Pulsano, superato un periodo di appannamento fisico (e non solo) è tornato adesso ai suoi massimi livelli: la buona prova di gamba in quel di Pescara, ma soprattutto l’apporto decisivo nella gara di Cosenza, hanno detto che Pippo Falco c’è e vuole essere assoluto protagonista in questo Lecce.

“Ho recuperato da un fastidio muscolare che mi frenava anche mentalmente. Il mister giustamente ci è andato cauto con me, centellinando le mie energie fisiche e mentali. Con lui nessun problema, anzi: probabilmente mi vedeva mordere il freno e questo condizionava anche la mia tenuta mentale”.

Ora però si volta pagina, decisamente. Falco, giunto con l’etichetta del trequartista tanto desiderato, spesso e volentieri viene impiegato nel duo d’attacco, complice anche l’ottimo avvio di campionato di Mancosu. “Con questo modulo – spiega il tarantino – riesco ad adattarmi sia come trequartista sia come seconda punta. Il nostro è un gioco palla a terra che mi permette di avvicinarmi molto all’area di rigore avversaria. Con Palombi ci completiamo a vicenda perché io vado incontro alla palla, mentre lui va ad aggredire bene la profondità.

Cremonese? Sarà difficile, hanno anche cambiato allenatore. Sarà una partita che si giocherà sui duelli e dovremo essere bravi a vincerne di più. Adesso avremo un ciclo di match sulla carta più abbordabili: mancano 6 gare alla fine del girone di andata e chiudere la prima parte di stagione a 30 punti sarebbe significativo”.



In questo articolo: