Falco avverte: “il Lecce se la giocherà con tutti. Non vedo l’ora di giocare il derby”

Il fantasista tarantino, assente nella gara d’andata, non vede l’ora di giocare il suo primo derby: “dobbiamo migliorare sotto alcuni aspetti, ma ce la giocheremo con tutti fino alla fine”.

Si avvicina a grandi falcate l’appuntamento del derby tra Lecce e Foggia, in programma sabato pomeriggio allo stadio “Via del Mare”. Nella giornata di ieri la squadra giallorossa si è allenata ad Acaya, dove hanno proseguito in un lavoro differenziato Simone Palombi (per lui molto probabile la bandiera bianca anche per la sfida contro i Satanelli) e Manuel Scavone. Zan Majer, invece, ha ripreso regolarmente con il gruppo.

Stamane, dopo un’altra seduta a porte chiuse, a fare il punto è stato Filippo Falco. Il fantasista di Pulsano 20 presenze in questa stagione che lo hanno imposto a colonna portante dello scacchiere di Fabio Liverani. Un elemento Falco, che ha sempre fatto sentire la sua presenza, grazie a giocate, gol e dribbling spesso di categoria superiore.

“Sabato scorso a Palermo, a mio modo di vedere, abbiamo sbagliato l’approccio nei primi cinque minuti della partita – confessa Falco. Poi abbiamo disputato una ottima gara, mettendo sotto il nostro avversario dal punto di vista del palleggio. Non siamo riusciti a sfruttare quello che abbiamo creato. Sicuramente dobbiamo migliorare, in quanto dobbiamo essere più cinici e capitalizzare le occasioni”.

Quattro i gol siglati fino a questo momento dal “Messi del Salento” ma il digiuno dalla marcatura perdura dal lontano 25 novembre, dalla gara vittoriosa, cioè, contro la Cremonese. Nella gara d’andata non ho giocato a Foggia, in quanto ero infortunato. Questo per me sarà il primo derby pugliese. Loro hanno un organico importante, si giocherà un derby perciò dovremo prestare la massima attenzione. Da qui alla fine, volando bassi, quello che vogliamo è giocarcela con tutti“.



In questo articolo: