Lecce, Falco punta il Palermo: “A Verona bella vittoria ma ci attendono quattro gare toste. Siciliani completi in ogni reparto”

Parla il fantasista di Pulsano che si candida a una maglia da titolare nella sfida contro di domenica sera contro la compagine siciliana.

Giornata di doppia seduta di allenamenti quella odierna per il Lecce che prosegue a ritmi serrati la preparazione in vista della super sfida di domenica sera contro il Palermo. Per i giallorossi appuntamento, sia al mattino che al pomeriggio, in quel di Acaya, dove mister Fabio Liverani guiderà entrambe le sessioni, dopo l’assenza di ieri.

Il tecnico e capitan Lepore, infatti, hanno partecipato all’incontro organizzato a Riccione con gli arbitri. Nel frattempo tutto il gruppo ha lavorato al gran completo, con la solita eccezione del solito Riccardi.

“Dobbiamo disputare quattro gare particolarmente toste, dopo le quali potremo capire meglio che campionato ci attende”,  ha commentato il fantasista del Lecce Filippo Falco.

“Verona è stato un bel banco di prova, ora domenica ce ne attende un altro. Se dovessi scendere in campo sarà la prima volta che affronto il Palermo”.

falco
Filippo Falco (ph.Pinto)

Il tarantino, tornato a vestire la maglia giallorossa con la quale ha iniziato la sua brillante carriera, è il trequartista che Liverani cercava da mesi. Dopo le tante esperienze in cadetteria e persino in Serie A, Falco rappresenta uno dei punti fermi di questo Lecce, anche se il gruppo non è dipendente.

Dopo le prime apparizioni in campionato, infatti, sembrava che tutto girasse intorno a lui e al suo estro. I due gol consecutivi contro Benevento e Salernitana alimentavano il tutto.

Ma anche con lui in panchina, sono arrivate due vittorie comunque splendide, entrambe in trasferta, contro Livorno e Verona. “ Quella siciliana è una squadra messa bene in tutti i reparti, magari nel reparto avanzato ha ancora maggiore qualità. Personalmente va benissimo giocare sia da seconda punta che da trequartista. Mi piace svariare su tutto il fronte d’attacco, nella fase offensiva mister Liverani mi lascia libero di spaziare”.


In questo articolo: