Serie D girone H, massimo risultato col minimo sforzo: il Nardò si inchina alla Cavese

Dopo una gara pesantemente condizionata dalle pessime condizioni del terreno di gioco, decide ancora una volta un episodio a sfavore dei granata

Seconda sconfitta interna stagionale per il Nardò che, di fronte al pubblico amico, cede il passo alla più quotata Cavese. Dopo una gara pesantemente condizionata dalle pessime condizioni del terreno di gioco, decide ancora una volta un episodio a sfavore dei granata che non meritavano di perdere per quanto prodotto specialmente nel primo tempo.

Formazioni

Senza l’infortunato Versienti e lo squalificato Prinari, nel solito modulo 3-5-2, mister Taurino schiera Mirarco in porta, con Scipioni, Cassano e Caporale sulla linea difensiva. In mediana Bertacchi, capitan Palmisano e Capristo con De Pascalis e Mangione sugli esterni. In attacco la coppia Cavaliere-Agodirin. Sul versante opposto, mister Bitetto schiera un offensivo 4-3-3 con Oggiano e Tripoli a sostegno del bomber Martiniello. 

Primo tempo                                                             

Dopo appena due minuti il Nardò si rende subito pericoloso con una conclusione di destro di Cavaliere deviata in angolo da Bisogno. Al 19’ ci prova Caporale con un tiro da posizione angolata, l’estremo difensore campano si salva in due tempi. Il Nardò esercita un costante predominio territoriale, la Cavese si limita a contenere l’offensiva granata. Al 38’ ancora i padroni di casa sfiorano il vantaggio con Cavaliere che di un soffio manca la deviazione sottomisura dopo un invitante suggerimento di Mangione. Dopo un intenso predominio granata, al 44’ arriva inaspettatamente il vantaggio ospite: Manzo recupera un pallone vagante e da trenta metri fa partire un bolide che si infila sotto l’incrocio dei pali. Si va al riposo con la squadra metelliana che ottiene il massimo risultato con il minimo sforzo. 

Secondo tempo

Mister Taurino cambia l’assetto tattico della sua squadra nel tentativo di raggiungere il pareggio. Caporale si piazza sulla fascia sinistra mentre De Pascalis scala sulla linea difensiva. Il terreno di gioco ai limiti della praticabilità non consente alle due squadre di condurre le proprie manovre e limita fortemente lo sviluppo del gioco. Bisogna aspettare il 65’ per vedere un’azione degna di nota: la Cavese sfiora il raddoppio con Martiniello la cui conclusione da fuori area scheggia il palo alla destra di Mirarco. Il forte acquazzone che si abbatte sul “Giovanni Paolo II” rende ancora più arduo il compito al Nardò che, complice anche l’ostruzionismo avversario, non riesce a impensierire la retroguardia metelliana. Dopo cinque minuti di recupero il fischio finale consegna i tre punti alla squadra di mister Bitetto che accorcia così le distanze dalla capolista Potenza, sconfitta a Francavilla.

Si torna in campo già giovedì prossimo con gli uomini di Taurino impegnati nella trasferta sul campo del Gragnano.

SERIE D – Girone H: risultati 28ª giornata

Alto Tavoliere – Altamura 1-2
Az Picerno – Turris 11/04/2018
Francavilla – Potenza 3-2
Frattese – Taranto 1-0
Gravina – Manfredonia 2-1
Nardò – Cavese 0-1
Pomigliano – Aversa Normanna 1-2
Sporting Fulgor – Gragnano 2-4
Sarnese – Audace Cerignola 0-0

Classifica

Potenza 68, Cavese 63, Altamura 56, Audace Cerignola 54, Taranto 53, Gravina 47, Az Picerno 43, Nardò 43, Gragnano 31, Francavilla in Sinni 30, Pomigliano 29, Turris 28, Sarnese 28, Alto Tavoliere San Severo 26, Aversa Normanna 26, Frattese 25, Manfredonia 13, Sporting Fulgor 12
Note: Turris 4 punti di penalizzazione, Manfredonia e Sarnese 2 punti di penalizzazione



In questo articolo: