Di Francesco, l’ammazza milanesi. Di Carlo umilia la Lazio

Dopo il Milan il tecnico del Sassuolo batte anche l’Inter. L’ex centrocampista giallorosso, ora alla guida della compagine romagnola, impone una sconfitta perentoria ai biancocelesti. La giornata degli ex Lecce in A.

Seconda giornata del girone di andata del Massimo Campionato. Un turno che, a parte il Napoli, ha visto un rallentamento da parte di tutte le squadre di testa. Così non sembra, però, per quei tecnici che in passato o hanno allenato il Lecce, oppure ne hanno indossato la maglia, vedasi Di Francesco, Ventura e Di Carlo. Insieme a loro, però, altri ex giallorossi continuano a calcare i terreni di A e ad ottenere anche risultati importanti. Analizziamo la loro giornata.

Genoa-Fiorentina 1-1: nell’anticipo di sabato tra viola e grifoni termina in parità. Un punto a testa e tutti, quasi, contenti. Nella compagine rossoblu Bertolacci è stato costretto a saltare la gara per squalifica. Tra i toscani intera gara per Tomovic. Cuadrado, in settimana, è stato venduto al Chelsea e ha salutato l’Italia. Solo panchina per il portiere Rosati.

Sassuolo-Inter 3-1: colpaccio dei neroverdi allenati da Di Francesco che nel lunch match della domenica impongono lo stop ai nerazzurri in crisi di risultati nonostante la buona campagna acquisti e il cambio di allenatore. A proposito se proprio bisognava affidarsi ad un sopravvalutato tanto valeva lasciare quello che sedeva prima sulla panchina che ha totalizzato più punti. Tra gli emiliani grandissima gara di Terranova, partito dall’inizio e costretto a lasciare in campo per infortunio. Nei meneghini Osvaldo sembrerebbe essere stato restituito al Southampton.

Atalanta-Cagliari 2-1: vittoria con prodezza al 94mo per la formazione orobica che batte gli isolani. Tra i nerazzurri il difensore Stendardo ha disputato l’intera gara.

Cesena-Lazio 2-1: colpo grosso dei romagnoli allenato da Di Carlo che hanno imposto la sconfitta meritata alla Lazio, una delle squadre più in forma del momento. Tra i bianconeri Marilungo è ancora alle prese con un infortunio. Nelle file capitoline Basta ha giocato tutti i 90 minuti, mentre Ledesma ha preso parte al match fino al 14mo della ripresa.

Chievo Verona-Napoli 1-2: ripetiamo ciò che abbiamo scritto in premessa. Nelle prime della classe solo i partenopei, nel corso di questo turno, sono riusciti a vincere. al “Bentegodi” sconfitta interna per il Chievo nelle cui file non era presente neanche tra le riserve il difensore Dainelli. Nella formazione campana solo panchina per Luperto.

Palermo-Hellas verona 2-1: Prosegue il buon momento di forma per la squadra sicula che batte anche la compagine veneta. Nelle file scaligere Benussi e Brivio hanno giocato tutti i 90 minuti.

Torino-Sampdoria 5-1: grandissima vittoria per i granata allenati da Giampiero Ventura che umiliano la formazione blucerchiata con ben 5 marcature. Tra i piemontesi Bovo a giocato tutta la partita, mentre Vives si è dovuto accontentare della panchina. Nei genovesi assente Mesbah che, dopo aver disputato la Coppa d’Africa, dovrebbe rientrare in settimana. Stesso discorso vare per l'attaccante Muriel che ancora non ha raggiunto la migliore forma fisica.

Milan-Parma 3-1: nulla da fare per la formazione ducale che proprio non riesce a risalire la china, nemmeno con il piccolissimo Milan dell’ultimo periodo. Dopo un ottimo primo tempo, nella ripresa, la formazione crociata è costretta a cedere. Tra le file emiliane, Rispoli ha fatto il suo ingresso in campo al 16mo della seconda frazione.  
 



In questo articolo: