Lecce, al via l’avventura di Bollini. Adesso basta fallimenti

Domani contro il Savoia esordio per il neo tecnico chiamato a porre fine alle figuracce dei giallorossi. Recupera Papini. Miccoli c’è, ma partirà dalla panchina.

Arrivati a questo punto fallimenti e brutte figure non saranno più tollerati. Il Lecce da domani si gioca le ultime speranze di raggiungere la Serie B attraverso i Play Off visto che, ormai, appare essere una vera e propria utopia ottenere la promozione diretta che sembra una questione riguardante esclusivamente Benevento e Salernitana.

Attualmente la posizione in classifica nega l’opportunità ai salentini di poter disputare gli spareggi visto che si trovano in quinta posizione, a due punti dall’ultimo posto utile, anche se, è doveroso puntualizzare, che nei tre gironi, solo le migliori due quarte potranno avere l’opportunità di giocare i Play Off, quindi, per avere la certezza, sarà necessario arrivare perlomeno terzi.

Per questi motivi la famiglia Tesoro, dopo la figuraccia rimediata a Reggio Calabria, come da tradizione e consuetudine, ha deciso, ancora una volta, di cambiare allenatore e affidarsi ad una nuova
guida tecnica. Domani, quindi, contro il Savoia, farà il suo esordio in panchina, Alberto Bollini – proveniente dal Settore Giovanile della Lazio – cui è affidato il compito restituire morale e risultati alla compagine leccese.

In occasione della gara contro la formazione campana il nuovo allenatore sarà costretto a fare a meno di Vinetot infortunato e Di Chiara squalificato, ma potrà contare su capitan Miccoli, anche se difficilmente scenderà in campo dal primo minuto e Papini che in settimana aveva riportato una leggera distorsione al ginocchio da cui ha recuperato.

A questo punto al posto del giovane esterno dovrebbe ritornare a giocare Lopez, mentre, Mannini si dovrebbe posizionare sulla corsia destra di difesa, con Diniz spostato al centro, mentre, per quanto riguarda centrocampo e reparto avanzato si dovrebbe dare fiducia agli stessi calciatori scesi in campo contro la Reggina.

Ad ogni modo la formazione iniziale sarà decisa poco prima dell’inizio, ma il Lecce si dovrebbe schierare con un 4-3-3 con: Caglioni tra i pali; difesa composta da Mannini, Diniz, Abruzzese e Lopez; Filipe Gomes, Papini e Salvi in mediana; Lepore, Moscardelli ed Herrera a comporre il tridente d’attacco.

Al “Via del Mare” fischierà D’Apice di Arezzo. Calcio d’inizio alle 14.30.



In questo articolo: