Lecce, Pessina si presenta: ‘Onorato di indossare questa maglia’

Matteo Pessina, classe 1997, è l’ultimo arrivo in casa Lecce. Centrocampista tutto fare giunge direttamente dal Milan con cui stava svolgendo la preparazione pre-campionato. ‘Ho avuto diverse offerte, ma il prestigio di questa maglia ha inciso sulla decisione finale’, confessa.

E’ l’ultimo arrivato in casa Lecce. Si chiama Matteo Pessina, classe 1997, scuola Milan, centrocampista tutto fare anche se il riesce ad esprimere tutto il suo potenziale nella posizione di regista nel cuore del campo.
 
Pessina è il primo rinforzo che il Direttore dell’Area Tecnica Stefano Trichera ha condotto alla corte di mister Antonino Asta dopo il pesante 4 a 0 rimediato domenica scorsa dai giallorossi nella partita di Coppa Italia contro il Cesena.
 
Il giovane 18enne ha già conosciuto lo staff tecnico, si è già allenato con i nuovi compagni e questa mattina si è presentato a stampa e tifosi.
 
‘Sono onorato di vestire questa prestigiosa maglia – sono state le sue prime parole da calciatore del Lecce. Sono stato corteggiato a lungo dalla dirigenza di Piazza Mazzini e dopo aver valutato la proposta fattami, non ho esitato ad accettare’.
 
La condizione atletica del giovane pare già essere buona. ‘Stavo svolgendo la preparazione pre-campionato con la prima squadra del Milan, agli ordini di Sinisa Mihajlovic.

A Monza lo scorso anno ho giocato come mezz’ala dove – confessa – mi sono trovato molto bene, riuscendo anche ad andare in rete per ben sei volte’.
 
Le sue doti? ‘Mi ritengo abbastanza scaltro nella fase di inserimento: è stata quella l’arma che nella passata stagione mi ha permesso di trovare spesso la via del gol’.
 
Lecce pare essere una piazza che entusiasma il ragazzo, il quale ha ritrovato nel capoluogo barocco alcune sue vecchie conoscenze. ‘Due anni fa, sempre a Monza, ho avuto come allenatore proprio mister Asta, il quale mi faceva giocare alternando due moduli, il 4-3-1-2 con il 4-2-3-1.
 
Poi qui ho incontrato nuovamente Beduschi e Marco Bleve: sono stati loro coloro che ho chiamato per avere informazioni sulla piazza, parlandomene molto bene’.
 
‘Adesso c’è da lavorare tanto e bene per arrivare al meglio all’inizio del campionato – ha concluso Pessina. La sconfitta di Cesena non può farci demoralizzare: personalmente ho seguito dalla tv la prima partita in Coppa contro il Catanzaro dove ho notato un grande pubblico. Dovrà essere questa la nostra forza’.
 
Un’altra pedina si è quindi aggiunta allo scacchiere giallorosso, ma c’è ancora tanto sul cui intervenire: la dirigenza lo sa ed è pronta a regalare al tecnico di Alcamo nuovi importanti tasselli.



In questo articolo: