A Frosinone un Lecce solido ma poco cinico, venerdì sera l’anticipo con la Ternana di Lucarelli

Il Lecce archivia il buon pareggio di Frosinone, raggiunto contro una buona squadra ben allenata da Grosso. Venerdì 26 novembre la Ternana di Lucarelli al Via del Mare

Con le partite di oggi Parma – Cosenza e Reggina – Cremonese (ore 14.00), Monza – Como (ore 16.15) e Pisa – Benevento (ore 20.30) si conclude la 13ma giornata del campionato di Serie B che ha visto il Lecce pareggiare per 0 a 0 a Frosinone al temine di una gara equilibrata e di grande maturità (leggi la cronaca del match).

Il segno X è sembrato giusto anche se ai punti gli uomini di Marco Baroni sono sembrati leggermente più avanti rispetto a quelli di Fabio Grosso e se la partita fosse durata qualche minuto in più, l’impressione condivisa è che i giallorossi sarebbero riusciti a sbloccarla, segno questo di una buona tenuta fisica (leggi le pagelle di Frosinone – Lecce). Peccato per un primo tempo non troppo incisivo in cui l’assenza di Massimo Coda nell’area avversaria si è fatta sentire, eccome. In difesa la coppia dei centrali Dermaku e Lucioni sembra aver alzato la diga e il centrocampo è sempre il punto di equilibrio dei salentini.

La vittoria del Brescia di Pippo Inzaghi a Vicenza, dove l’arrivo di Cristian Brocchi al posto di Mimmo Di Carlo non ha portato grandi risultati, allontana la vetta per il Lecce che si posiziona sempre al secondo posto ma a 3 lunghezze dalla Rondinelle. I gol di Palacio e la doppietta di Bertagnoli nella sfida del ‘Menti’ hanno dimostrato che i biancazzurri lombardi se la giocheranno fino alla fine: l’allenatore sembra tarato per la categoria e riesce sempre a trasmettere ai suoi giocatori grinta e tenacia.

Risultati 13ma giornata

L.R. Vicenza – Brescia: 2-3
Perugia – Crotone: 2-0
Frosinone – Lecce: 0-0
Pordenone – Ascoli: 0-1
Spal – Alessandria: 2-3
Ternana – Cittadella: 1-1

Chi sembra essere uscita dalla lotta per un posto in Seria A è la Spal di Pep Clotet a cui non basta un eurogol di Marco Mancosu e l’arrivo di ‘Pepito’ Rossi ad avere la meglio sull’Alessandria di Moreno Longo che sbanca il Paolo Mazza. Non finisce la crisi del Pordenone e del Crotone; anche qui gli arrivi di Tedino e Marino non sembrano aver sortito effetti.

Il Lecce, insomma, può archiviare mentalmente il buon pareggio di Frosinone, raggiunto contro una buona squadra ben allenata da Grosso che finalmente sembra aver raggiunto la maturità in panchina, e dedicarsi alla sfida di venerdì sera contro la Ternana di Lucarelli che ha raggiunto in extremis il Cittadella di Mister Gorin grazie ad un bel colpo di testa di Partipilo. Sarà una gara difficile contro gli umbri che difettano di costanza, alternando partite spettacolari a match in cui non sembrano aver compreso le regole del torneo cadetto.

Le partite della 14ma giornata

Venerdì 26 novembre
Crotone – L. R. Vicenza, ore 18.00
Lecce – Ternana, ore 20.00

Sabato 27 novembre
Alessandria – Cremonese, ore 14.00
Ascoli – Monza, ore 14.00
Benevento – Reggina, ore 14.00
Cosenza – Spal, ore 14.00
Frosinone – Pordenone, ore 14.00
Brescia – Pisa, ore 16.15
Perugia – Cittadella, ore 18.30

Domenica 28 novembre
Como – Parma, ore 20.30



In questo articolo: