Nocerina-Lecce 0-3. I giallorossi mettono tre punti sotto l’albero

Bellissima vittoria dei salentini contro la formazione di Fontana. Bogliacino, Zigoni e Beretta autori dei goal.

 Contro la formazione di Fontana i salentini conquistano la vittoria. Dopo un primo tempo dominato dai campani, la svolta della partita all'ultimo minuto della prima frazione di gioco grazie ad un rigore trasformato da Bogliacino. All'inizio della ripresa il raddoppio di Zigoni. La terza marcatura ad opera di Beretta autore di un euro goal.  
 
Neanche il tempo di gioire per la vittoria contro il Pisa e festeggiare l'aggancio alla zona play off che i giallorossi sono stati impegnati questo pomeriggio nella gara di recupero contro la Nocerina.
 
Anche in occasione della partita con la compagine campana, mister Lerda deve fare a meno di Martinez e D'Ambrosio, il primo fermato dall'infortunio alla spalla subito nella partita con il Frosinone e il secondo alle prese con l'influenza. A loro, novità dell'ultima ora, si aggiunge Miccoli, sostituito da Zigoni. Per il resto la formazione è la stessa vista domenica scorsa con la squadra di Pagliari. Tra le file dei rossoneri, gioca dal primo minuto l'ex Checco Lepore.
Al quarto minuto della gara campani pericolosi. Cross di Ficarrotta e Martinez non arriva sulla palla di pochissimo. Al 13mo nuova occasione per la Nocerina. Punizione dal limite  per la compagine di Fontana, Perucchini sbaglia l'uscita e viene anticipato dai saltatori avversari. Il colpo di testa, però, termina sopra la traversa. Il Lecce che si vede nella prima frazione di gioco non è lo stesso ammirato nelle precedenti occasione. A fare la gara, infatti, é la Nocerina, con i salentini pasticcioni in fase di impostazioni e Zigoni a cui non giunge un solo pallone giocabile. Al 28mo nuovo pericolo per la formazione di Lerda con Danti, in buona posizione, che con un sinistro di collo pieno spara alto.

Al 36mo il tecnico di Fossano opera il primo cambio. Fuori un Melara praticamente impalpabile e dentro Ferreira Pinto nella speranza di dare maggiore spinta. Al 40mo arriva la prima conclusione in porta del Lecce. Cross di Lopez e colpo di testa di Bogliacino parato con tranquillità da Russo. Il cambio di Lerda sembra dare i suoi frutti. Dal momento della sostituzione la formazione giallorossa inizia, infatti, ad avanzare il baricentro. All'ultimo minuto di gioco, svolta nella gara, Zigoni ruba palla ad un avversario e passa a Doumbia che si invola verso la porta avversaria, una volta  all'interno dell'area, solo davanti a Russo, viene steso dall'estremo difensore campano. Per il sig. Marini é rigore ed espulsione. Sul dischetto va Mariano Bogliacino che con un sinistro perfetto insacca all'angolo alto a destra del neo entrato Esposito. Vantaggio ampiamente immeritato per i salentini che, hanno la fortuna di sboccare una gara condotta interamente dalla formazione campana e di poter giocare la ripresa con un uomo in più. Dopo la marcatura del giocatore uruguaiano, l'arbitro fischia la fine del primo tempo.
 

La ripresa si apre con il raddoppio del Lecce. Cross di Doumbia, sponda di testa di Ferreira Pinto per Zigoni che con un tiro di destro piazza la palla alle spalle di Esposito. Al sesto pericolo per i giallorossi, l'ex Checco Lepore, direttamente da calcio d'angolo disegna una parabola insidiosa alla quale si oppone con i pugni Perucchini. All'8vo Lecce nuovamente pericoloso grazie ad un tiro di Amodio deviato in corner da Esposito. La Nocerina non demorde e, nonostante l'inferioritá numerica, continua a giocare, ma i giallorossi riescono a controllare la gara senza particolari affanni. Al 15mo si ristabilisce la parità numerica. Salvi, infatti, calcia da tergo un giocatore avversario e l'arbitro gli mostra il rosso diretto. La Nocerina appare rinvigorita a seguito dell'espulsione di Salvi e va vicina a riaprire la partita con un tiro di Sabbione, servito da Ficarrotta, che termina di poco a lato. Al 28mo nuovo cambio tra le file dei salentini. Entra Beretta che prende il posto di Zigoni e tra i campani, un altro ex, Malcore, entra in sostituzione di Ficarrotta. Trascorrono due minuti e il neo entrato giallorosso Beretta mette la partita in ghiaccio con un pallonetto da fuori area che termina alle spalle di Esposito colpevolmente fuori dai pali. Al 37mo Beretta va vicino al poker con un tiro da fuori di poco alto. Al 39mo una punizione di Lepore viene respinta con i pugni dall'estremo difensore ex Como. Gli ultimi minuti servono alla formazione di Lerda per gestire il risultato che termina con la vittoria dopo tre minuti di recupero concessi dall'arbitro Marini.
 
I salentini, così, mettono tre punti sotto l'albero e raggiungono quota 24 in classifica. Da oggi salentini in vacanza, appuntamento il 4 gennaio del nuovo anno con la gara al "Via del Mare" contro la Salernitana.



In questo articolo: