Un “Vecchio cuore granata” contro i giallorossi nella prossima stagione. Il Torino di Cairo e Mazzarri

La compagine piemontese affronterà il Lecce il 19 settembre alla terza giornata. La squadra granata è impegnata in questi giorni nei preliminari di Europa League

Nella nuova puntata della nostra avventura all’interno delle 19 squadre di serie A che dovranno affrontare il Lecce, ci apprestiamo a parlare della compagine forse più importante dal punto di vista “emozionale”. Stiamo parlando, naturalmente, del magico Torino.

Le avversarie del Lecce: il Torino.

Quella granata  è una delle formazioni più importanti nella storia del campionato italiano. Infatti, a ridosso della fine della seconda guerra mondiale, il Grande Torino è stata l’unica squadra che è riuscita a vincere 5 campionati nazionali consecutivi. Inoltre fu la prima che centrò il “double”:  scudetto-coppa nazionale nella stessa stagione. 

Negli ultimi anni, la società di Urbano Cairo, ha sempre terminato il torneo  nella parte sinistra della classifica e nell’ultimo anno si è aggiudicata la possibilità di disputare i preliminari per la prossima Europa Leaguet, mandando un chiaro segnale a chi la definisse  un team che bada solamente alla salvezza tranquilla.

Da quando il presidente è l’editore meneghino, il Torino dal 2011 – anno di risalita nella massima serie – si è qualificato per ben due volte in Europa League.

La nuova stagione.

La stagione 2019/20 è partita giovedì 25 luglio con il secondo turno preliminare d’andata della competizione europea e che ha visto i ragazzi di Mazzarri affrontare gli ungheresi del Debrecen e batterli per 3-0. Il ritorno è previsto per il primo agosto.

Le trattative.

Riscattati Ola Aina dal Chelsea e Djidji (Nantes) i granata sono alla ricerca di una punta da poter affiancare al capitano Belotti. I nomi che circolano sono: Verdi (Napoli), Petagna (Spal) e Kouamè (Genoa). Mentre Ljajc e Niang causa troppa discontinuità, sono stati ceduti rispettivamente a Besiktas e Rennes.



In questo articolo: