Si conclude il 48° Rally del Salento, grande successo con un incidente fuori programma

Alessandro Bosca e Roberto Aresca su Citroen DS3 WRC si aggiudicano la vittoria. Grande agonismo nella seconda gara valida per il campionato italiano WRC. Nel pomeriggio un incidente che per fortuna non ha avuto gravi conseguenze.

Un grande successo di pubblico con l’entusiasmo e la professionalità di sempre, hanno contraddistinto la 48esima edizione di uno degli eventi più attesi per appassionati e operatori del settore.
 
L’equipaggio composto da Alessandro Bosca e Roberto Aresca hanno vinto ieri sera l’ultima edizione del Rally del Salento, seconda prova del Campionato Italiano Wrc che ha vissuto un confronto sportivo acceso e spettacolare con tanti colpi di scena.
 
Il duo piemontese per la prima volta alla guida di  una Citroen Ds3 Wrc del team D Max Racing è balzato al comando della corsa con determinazione dopo la quarta prova speciale, il primo transito su Specchia, e ha saputo tenere in mano le redini della classifica fino alla pedana d’arrivo primeggiando anche negli altri due passaggi sulla medesima prova e vincendo a pari merito con Elwis Chentre il secondo transito su Palombara.
 
Al driver valdostano in coppia con Isabella Gualtieri su una Ford Focus Wrc è andato il secondo posto assoluto che gli ha permesso di incrementare il proprio primato nella classifica di campionato.
 
Manuel Sossell, invece, in coppia con Gabriele Falzone su Ford Fiesta Wrcha ha chiuso la gara sul terzo gradino del podio.
 
Molti i ritiri eccellenti tra cui Signor – vincitore della scorsa edizione- fermato da un principio di incendio quando era al comando della corsa, Rizzello fermo per incidente sulla ps2 mentre occupava la quarta posizione, Porro, messo fuori gioco sulla ps7 quando era terzo assoluto, da una foratura e un susseguente problema all’acceleratore e  Laganà costretto al ritiro da una uscita di strada.
 
Ma i fuori programma non sono finiti: nel pomeriggio di ieri in zona Marina di Novaglie la Citroen C2 del’equipaggio Griso-Lucato è uscita all’improvviso fuori dalla carreggiata, investendo uno dei commissari di gara, nonostante quest’ultimo fosse a distanza di sicurezza. Fernando Baglivo di 67 anni è stato condotto presso l’ospedale Cardinale Panico di Tricase dove gli sono stati diagnosticati una lesione al ginocchio e un trauma cranico. Nulla di grave, per fortuna, e la gara ha continuato fino al traguardo a Santa Maria di Leuca.



In questo articolo: