Tartufi di pandoro al cioccolato, un’idea golosa…se vi è avanzato dalle feste

Il pandoro avanzato dalle feste può essere riutilizzato in mille ricette. Un esempio? Può diventare l’ingrediente principale dei tartufini al cioccolato

Archiviate le feste, per chi è “stanco” di mangiare il pandoro (o il panettone) a fette può utilizzarlo per preparare deliziosi dessert. Sono tante le ricette che hanno come ingrediente principale il dolce simbolo del Natale, tra le più golose e veloci c’è senza dubbio quella dei tartufi di pandoro al cioccolato. Senza cottura, ideali per chi ha poco tempo a disposizione, ma vuole fare una bella figura con gli ospiti sono perfetti per concludere un pasto o per accompagnare il caffè. Nessuno potrà resistere.

La ricetta dei tartufini di pandoro al cioccolato

I tartufini sono un’idea riciclo originale per smaltire i panettoni. Basta un po’ di fantasia per ottenere queste palline che si possono decorare in tanti modi diversi.

Ingredienti

  • 500 gr di pandoro
  • 1 cucchiaio di cacao amaro
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
  • 200 ml di panna fresca
  • liquore speziato
  • per la copertura 100 gr cioccolato fondente e 50 ml di panna
  • frutta secca o altro per la decorazione (granella di pistacchi, di nocciole, cocco, mandorle, confettini di zucchero, perline colorate)

Procedimento:

  1. In una ciotola capiente sbriciolate il pandoro, pulito della sua parte esterna, in piccoli pezzetti. Aggiungete un cucchiaio abbondante di cacao amaro, un cucchiaio di zucchero a velo e la panna fresca montata a neve. Speziate il vostro dolce con del liquore a vostro piacimento (mandarinetto, limoncello, cognac, grappa).
  2. Impastate tutti gli ingredienti con le mani in modo da amalgamarli bene tra loro. Componete i tartuni creando delle piccole palline, utilizzando tutto il composto.
  3. Per la preparazione della ganache per la copertura, sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente. Riscaldate in un pentolino la panna fresca liquida sfiorando il bollore. Unite la panna al cioccolato e mescolate ottenendo così una ganache molto lucida e corposa. Infilzate i tartuni con degli stecchini di legno (stuzzicadenti) e passateli uno ad uno nella ganache di cioccolato che non dev’essere molto calda, ma tiepida. Sull’estremità di ogni tartuno aggiungete le decorazioni.
  4. Una volta decorati  riponete i tartuni in frigorifero per almeno 1 h per far solidicare la copertura.

Consigli

Se volete evitare l’uso del liquore perché volete far mangiare i tartuni ai bambini, potete sostituire il gusto speziato con bucce d’arancia o di mandarini grattugiate. Potete rotolare i tartufini di pandoro anche nel cacao amaro o nel cocco grattugiato. Così preparati i vostri tartuni si conservano bene in frigo chiusi in un contenitore per 2-3 giorni.

Varianti

Potete sbizzarrirvi con il gusto del cioccolato per la copertura e utilizzare il cioccolato bianco o al latte o ai vari gusti che si trovano in commercio. Se lo preferite al pandoro potete utilizzare anche il panettone. O il mascarpone o la ricotta per sostituire la panna.



In questo articolo: